Cronaca Rosignano Marittimo

Rosignano, autostrada A12: MyChef lascia l'area di servizio Savalano Ovest, a rischio 24 posti di lavoro

La decisione della società annunciata ai sindacati: proclamato lo stato di agitazione

Ventiquattro posti di lavoro a rischio. Ventiquattro persone che, a partire dal prossimo 1 luglio, potrebbero trovarsi a casa. Sono i dipendenti dell'area di servizio Savalano Ovest, sull'autostrada A12 Genova-Rosignano, che hanno proclamato lo stato di agitazione dopo quanto appresa dai sindacati Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl: ovvero, la volontà di MyChef, che gestisce l'area di servizio su concessione della Sat (Società Autostrada Tirrenica), di cessare la propria attività presso la struttura in questione a partire dal 30 giugno. "La decisione - spiegano i sindacati - sarebbe da imputare a un contenzioso emerso tra la stessa My Chef e Sat. Le chiavi dell'area di servizio tornerebbero quindi nelle mani di Sat e i 24 addetti, nel caso in cui nessun'altra società subentrasse nella gestione, si troverebbero senza lavoro. Una prospettiva inaccettabile e drammatica, soprattutto alla luce di questo particolare momento storico e in un contesto territoriale già in ginocchio da tempo a causa di una pesante crisi occupazionale".

Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl hanno già chiesto un incontro urgente con Sat e con le istituzioni preposte: l'obiettivo è aprire al più presto un tavolo di confronto presso l'unità di crisi della Regione Toscana. "Non possiamo permettere che il nostro territorio perda altri posti di lavoro - dicono i sindacati -. Serve una soluzione che garantisca la tutela occupazionale di tutti i 24 lavoratori. Nel caso in cui gli incontri con azienda e istituzioni non generassero un esito positivo, non potremo che far partire una decisa mobilitazione. Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl saranno come sempre al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosignano, autostrada A12: MyChef lascia l'area di servizio Savalano Ovest, a rischio 24 posti di lavoro

LivornoToday è in caricamento