Quartieri distanti ma uniti, la Bottega d'Arte del teatro Goldoni promuove la creatività collettiva

La convocazione è rivolta a chiunque voglia partecipare con racconti, disegni, video e testimonianze. Gli elaborati verranno pubblicati sul sito del teatro

Lontani ma uniti, ognuno a casa propria ma in viaggio attraverso i quartieri della città. È questa l'idea della Bottega d'arte del Teatro Goldoni, momentaneamente chiusa per l'emergenza Coronavirus ma aperta alle idee di chiunque voglia partecipare al progetto di creatività collettiva "Quartieri distanti ma uniti", che sarà online sul sito del teatro.
Dopo il successo dell'esperienza del DecaMETROn, attività pensata solo per i propri allievi, il Teatro Goldoni e la sua Bottega d'Arte, in collaborazione con i Quartieri Uniti Eco Solidali, hanno pensato di estendere ed ampliare il gioco a tutta la città, una sorta di fase due che possa coinvolgere più persone possibile perché l'immaginazione e il saper creare possono trasformarsi in una buona medicina.

Teatro, lettera aperta degli operatori culturali: "Crisi senza precedenti, servono soluzioni concrete e condivise"

Quartieri distanti ma uniti: racconti di vita quotidiana per ripartire insieme

"Quartieri distanti ma uniti" è un modo per rimanere insieme anche adesso, nonostante la distanza. Un modo per raccontare la città da casa e per riportare nei quartieri, nelle periferie e nella città, quelle voci che adesso mancano per le strade attraverso scoperte fatte, desideri per il futuro, opere artigiane e d'ingegno nate dall'insolito tempo a disposizione, raccontando del vostro lavoro stando a casa, di come è cambiata la vostra vita o il vostro modo di lavorare.

"Raccontate, mandate video, audio, disegni o quello che vi va - dicono gli organizzatori -. L'unica richiesta è che siano contributi fatti con cura. Creazioni confezionate con attenzione. Regali fatti dai cittadini ai cittadini per coltivare insieme la speranza per tasformare, tutti insieme, "Quartieri distanti ma uniti sia un luogo virtuale" dove partecipare ad una ricostruzione culturale della città. Un luogo dove la città di Livorno possa collezionare storie della Livorno di oggi. Storie che potranno avere la forma di cartoline, lettere, racconti scritti o filmati, video, interviste impossibili, scatti insoliti, liste di buoni propositi, di scoperte fatte, di promemoria utili per il domani di tutta la città".

Coronavirus Livorno, Goldoni: spettacoli annullati e nuove date. Come ottenere il rimborso o sostenere il teatro

Quartieri distanti ma uniti: come funziona il progetto

Per partecipare, basta inviare i vostri contribuiti, in qualunque forma, all'indirizzo email quartierigoldoni@gmail.com. In ogni mail dovrà essere specificato in oggetto, il nome, il cognome e il quartiere del partecipante. I contributi saranno pubblicati sul sito del Teatro Goldoni alla pagina dedicata.

Questi i docenti della Bottega d'Arte: Annalisa Cima, Mauro Pasqualini, Paola Martelli, Niki Mazziotta, Claudio Monteleone, Deborah Di Girolamo, Laura Brioli, Alessandra Donati e la squadra talentuosa dei "DisegnAttori" che hanno realizzato tutta la parte grafica del gioco: Leonardo Corti, Francesco Poggiali,  Matteo Morsellino, Samuele Bartolini.
Per tutte le informazioni tecniche sui formati e approfondimenti: www.goldoniteatro.it


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, società latitante: dei soldi nessuna traccia e i giocatori se ne vanno

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

  • Coronavirus: 115 positivi e 2 morti tra Livorno e provincia, 1.929 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di domenica 22 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

Torna su
LivornoToday è in caricamento