Cronaca

Coronavirus Toscana: tamponi gratis in farmacia per studenti, famiglie e personale scolastico

L'annuncio del presidente del consiglio regionale Mazzeo. Previsti anche prezzi calmierati per test sierologici e tamponi rapidi

Studenti di ogni ordine e grado (compresi i servizi educativi 0-3 anni), le loro famiglie e conviventi, gli studenti universitari fuori regione, personale degli enti di formazione e scolastico potranno effettuare un tampone rapido al mese gratuito nelle farmacie convenzionate. L'importante novità, frutto di un accordo tra la Toscana, Federfarma e Cispel, è stata comunicata nella mattina di oggi, giovedì 11 marzo, dal presidente del consiglio regionale Antonio Mazzeo: "Sempre nelle farmacie sarà possibile svolgere test sierologici e temponi rapidi a prezzi calmierati: 20 euro per il primo, 22 per il secondo". 

Tamponi gratis in farmacia, tutte le informazioni

Gli studenti maggiorenni potranno accedere al servizio tramite un'autocertificazione e controfirmando un'apposita dichiarazione di obbligatorietà all'isolamento fiduciario, in caso di esito positivo al tampone antigenico rapido; i minorenni potranno accedere allo screening dietro consenso del genitore, del tutore o di un affidatario.  Lo screening è rivolto, su base volontaria, non solo agli scolari e studenti (0-18 anni) di tutte le scuole di ogni ordine e grado, agli studenti universitari e dei percorsi di istruzione e formazione professionale, e al personale scolastico; ma anche ai genitori (anche se separati o non conviventi, come ai relativi tutori o affidatari), ad altri familiari (sorelle, fratelli) e anche ai nonni non conviventi.  Le farmacie che effettuano il test (l'elenco completo sarà fornito nei prossimi giorni) sono tenute a registrarne l'esito sul portale regionale per consentire il necessario tracciamento dei positivi. 

Giani: "L'obiettivo è abbassare il tasso di contagio"

"Siamo tra i primi in Italia a mettere in atto questa strategia preventiva con la stretta collaborazione delle farmacie pubbliche e private, che ringrazio della disponibilità - dichiara il presidente Eugenio Giani -. Il nostro principale, comune, obiettivo è isolare il più possibile i casi di infezione e abbassare il tasso di contagio tra la popolazione. La recente legge di bilancio - prosegue il presidente - autorizza le farmacie a effettuare tamponi antigenici rapidi. Abbiamo così colto subito questa opportunità e siglato un accordo con le organizzazioni sindacali delle farmacie per potenziare l'attività di screening pandemico, concentrandoci su un settore particolarmente sensibile come è quello della scuola". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Toscana: tamponi gratis in farmacia per studenti, famiglie e personale scolastico

LivornoToday è in caricamento