rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Darsena Europa, al via la pubblicazione del bando per dighe e dragaggi

I soggetti interessati avranno tempo sino al 7 dicembre per presentare la propria candidatura. L'aggiudicazione è prevista per fine gennaio

Il bando per la Darsena Europa, l'opera di espansione a mare con la quale il porto di Livorno mira a conquistare nuove quote di traffico, dopo mesi di intenso lavoro è pronto per la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea per quanto riguarda la realizzazione delle opere marittime di difesa e per gli interventi di dragaggio. I documenti saranno a disposizione sul sito internet dell'ente a partire dal 6 ottobre. I soggetti interessati avranno tempo sino al 7 dicembre per presentare la propria candidatura. L'aggiudicazione è prevista per fine gennaio. Dopo di che, ci vorranno 90 giorni per la progettazione esecutiva mentre, contemporaneamente, verranno avviate le attività per la bonifica bellica, che richiederanno 270 giorni di tempo. I lavori inizieranno nel 2022

darsena europa-4

Come sarà la nuova Darsena Europa

Sono previsti lavori per 393 milioni di euro che verranno utilizzati prima di tutto per la realizzazione di una diga foranea esterna di 4,6 km, composta dal nuovo molo di sopraflutto (Diga Nord) e dalla realizzazione della nuova Diga della Meloria in sottoflutto (mentre quella vecchia verrà demolita). Verranno inoltre realizzate dighe interne per 2,3 km, a delimitare le nuove vasche di colmata (90 ettari) che si andranno ad aggiungere a quelle già esistenti (da 70 ettari) e già oggetto di un progetto di consolidamento. Le dimensioni del terminal prevedono 60 ettari di piazzale, una banchina di 400 metri lineari con fondali a -16 metri (con possibilità di approfondimento fino a – 20 metri), un canale di accesso con fondali a – 17 metri (con possibilità di approfondimento a – 21 m). 

darsena europa-2

Guerrieri: "Con la Darsena Europa sarà garantita occupazione a tutto il territorio"

"Grazie a quest'opera - sottolinea il presidente dell'Autorità Portuale Guerrieri -, il porto di Livorno sarà in grado di generare uno sviluppo durevole, garantendo occupazione a tutto il territorio. Il solo appalto relativo alla realizzazione delle opere marittime di difesa e dei dragaggi produrrà una occupazione diretta stimata al primo anno di attività di 450 500 persone e una occupazione indiretta di circa 1500 -1700 operai. Senza questo intervento il porto non avrebbe più la possibilità di mantenere e sviluppare i propri traffici containerizzati ad alto livello, stanti i noti problemi di accessibilità marittima di cui soffriamo. 

de1-2

Giovannini: "I tempi devono essere rapidi"

Il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha espresso una posizione chiara nei confronti dell'opera:  "Il progetto della Darsena Europa si inserisce nel solco immaginato di un aumento della nostra capacità di organizzare uno sviluppo sostenibile. Interventi come questi danno quel senso di prospettiva che abbiamo provato a inquadrare nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Oggi abbiamo avviato un processo ma sappiamo che i tempi devono e possono essere rapidi". 

Salvetti: "Snodo cruciale per il futuro della città"

Il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, ha sottolineato il passaggio storico dell'iniziativa di oggi. "Si tratta di uno snodo cruciale per il futuro della città e del territorio - ha detto -, grazie alla Darsena Europa, questo porto potrà rientrare a pieno titolo nelle dinamiche del commercio mondiale. È un lavoro fondamentale che è stato ottenuto grazie alla rete di rapporti che AdSP, Comune, Regione e Governo hanno saputo attivare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Darsena Europa, al via la pubblicazione del bando per dighe e dragaggi

LivornoToday è in caricamento