Elezioni 2019, il programma del centrosinistra: "Assessorato al porto e Comune aperto ai cittadini"

Presentate le linee programmatiche della coalizione che sostiene la candidatura di Luca Salvetti: "Occorre generare lavoro e l'amministrazione comunale ha il dovere di farlo"

Ha scelto il Palazzo dei Portuali il candidato sindaco Luca Salvetti per raccontare la sua idea di città, descritta in un programma di 66 pagine, che ha presentato in una sala gremita e di fronte ai tanti candidati delle liste di centrosinistra che sostengono la sua corsa a sindaco (Pd, Mdp-Articolo Uno, Futuro, Casa Livorno, tutti presenti con un tifo da stadio). Una location non casuale visto che il programma parte proprio dalla necessità di istituire un assessorato al Porto per far ripartire la complessa macchina portuale e generare lavoro in ogni modo possibile "perché, a differenza di quanto sostiene Nogarin, anche questo è un compito dell'amministrazione comunale".

Non solo: tra i punti salienti, raccontati a turno da Salvetti, Cepparello, Corniglia, Bartoli e Benucci, ci sono la riorganizzazione della Protezione Civile e la necessità di intercettare le possibilità di sviluppo che vengono dalla cultura, con un servizio di monitoraggio dei bandi e una struttura interna al Comune che si occupi di progettazione. E poi ancora gestione dei rifiuti, parcheggi, disabilità e sicurezza: poche promesse e tanti argomenti riassunti in 66 pagine (in allegato a fondo pagina il programma completo).

Salvetti: "Livorno non è mai stata una città banale"

"Livorno non è mai stata una città banale - esordisce Salvetti -. Nella sua storia fin dalle Leggi Livornine, durante le battaglie Risorgimentali, nel 1921 anno cruciale per la Storia e ancora di più per la nostra, nel dopoguerra quando questa città ha provato a risollevarsi dopo momenti drammatici si è comunque consolidata una forte idea di comunità e la consapevolezza che, a Livorno, si vive bene - ha dichiarato Salvetti -. Dal 2008 la crisi ha picchiato duro e il governo a cinque stelle degli ultimi cinque anni ha fatto sì che questa città si piegasse ulteriormente su se stessa".

Salvetti presentazione programma (2)-2

"Il Comune torni a essere la casa dei livornesi"

"Oggi siamo isolati dal resto d'Italia e d'Europa e non abbiamo rapporti con la Regione". E questo senso di isolamento è un altro muro da abbattere secondo il candidato sindaco della sinistra che promette di dare appuntamento a tutti al massimo il 10 giugno per riaprire il portone centrale di Palazzo Comunale. "Il Comune tornerà ad essere la casa dei livornesi, non si sa di cosa abbiano paura i Cinque Stelle ma noi vogliamo che la gente possa entrare liberamente in casa propria".

Rifiuti: porta a porta ottimo modello ma da rividere con i cittadini

Non mancano nel programma riferimento al sistema di raccolta rifiuti. "Il sistema di raccolta Porta a Porta è un ottimo modello ma a Livorno è stato applicato male - si legge  -, occorre uno studio approfondito e condiviso con la popolazione finalizzato a dirimere le criticità delle singole zone". Via libera allora, dove necessario, a isole ecologiche, cassonetti migliori e orari di raccolta più consoni.

Salvetti presentazione programma (4)-2

"Stalli blu? Verificheremo i contratti per capire come migliorare il sistema soste"

Per quanto riguarda gli stalli blu la coalizione di sinistra ritiene urgente fare una verifica dei contratti firmati dall'attuale amministrazione e capire quali siano i margini di miglioramento del sistema parcheggi e quali azioni è possibile intraprendere per attuare un radicale cambiamento al sistema attuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sicurezza, Cepparello: "No alla cultura del sospetto e della paura" 

"Quella che vogliamo costruire è una città tranquilla - è intervenuta Giovanna Cepparello di Futuro - e diciamo 'No alla cultura del sospetto e della paura' che il centrodestra vorrebbe inculcarci. Per avere una città sicura e tranquilla è necessario costruire una città dove ci siano negozi di quartiere, associazioni che vivono il territorio, è necessario fare assunzioni nella Polizia Municipale che è sotto organico e invece è un importante presidio di sicurezza".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento