Addio a Mario Agostinetti, una vita nell'Uisp e nel mondo remiero: il cordoglio dell'Us Livorno Basket

Appassionato e infaticabile dirigente, era arrivato nella società amaranto nel 1994 dopo anni spesi per la promozione dello sport popolare. La scomparsa dopo una lunga malattia

Una passione infinita. Per lo sport in ogni sua manifestazione popolare, per i remi e per il basket. Tutto questo ha segnato la vita di Mario Agostinetti, instancabile dirigente sportivo, prima nella Uisp e, dal 1994, nell' Us Livorno Basket, scomparso questa mattina 13 giugno in seguito a una lunga malattia che, tuttavia, non gli aveva impedito di seguire con immutato amore e impegno le sue squadre, i suoi ragazzi, il suo mondo. Che era quello della palla a spicchi, certo, e della voga, dove ogni anno portava competenze organizzative apprezzate da chiunque. A dare notizia della morte, l'Unione Sportiva Livorno Basket, l'ultima società alla quale si era legato una volta terminata l'esperienza nell'Uisp.

"Nella prima mattina di oggi 13 giugno 2020 - il ricordo di Paolo Vullo, presidente dell'Us Livorno Basket - è mancato all'affetto dei familiari Mario Agostinetti, un caro amico personale e dell'Unione Sportiva Livorno Basket della quale era diventato dirigente storico da quando, nel 1994, era arrivato alla chiusura della Uisp basket, della quale era dirigente ed animatore. Venne in punta di piedi insieme all'ultima squadra giovanile che era rimasta alla Uisp basket maschile, quella dei Cadetti che aveva come allenatore Stefano Dari ed alcuni giovani atleti come Federico Lazzotti e Valerio Barghi, poi diventati punti di forza della squadra amaranto".

"Da allora, Mario è sempre stato presente, buono, infaticabile e affezionato sostenitore dei nostri colori - ricorda ancora Vullo -. È il terzo dei nostri storici dirigenti, anche lui, dopo Nedo Chiarello e Ennio Salerno, che ci lascia da una parte il vuoto e dall'altra un indelebile ricordo della sua persona a noi cara. Anche nei suoi ultimi anni, martoriati dalla malattia, non è mai mancato a dare il suo supporto, anche nelle partite della prima squadra: tutti noi lo ricordiamo al suo posto, alla porta a dare il benvenuto a tutti, sostenitori ed avversari. Per l'ultimo saluto, il funerale domani 14 giugno alle ore 10.30. Giungano alla moglie, ai figli, ai nipoti e alla famiglia tutta le condoglianze degli amici dell'Unione Sportiva Livorno Basket".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

Torna su
LivornoToday è in caricamento