Cronaca Piombino

Piombino, attacco alla sede della Spi-Cgil: scritte no vax e bloccata l'entrata con la colla

Il segretario della provincia di Livorno: "Per la stupidità non c’è vaccini"

Scritte no vax e serratura della porta bloccata con la colla. Atti vandalici subiti nella notte tra domenica 10 e lunedì ottobre dalla Spi-Cgil di Piombino - il sindacato pensionati -, e scoperti dai nel momento in cui si sono presentati, come di consueto, per aprire le porte della sede, nel quartiere di Salivoli. Un attacco che arriva a poche ore di distanza dai fatti accaduti a Roma, con la sede della Cgil presa di mira. Per sbloccare la serratura e dunque aprire la porta è stato necessario l'intervento di un fabbro. Oltre alla colla, i delegati della Spi-Cgil hanno trovato fuori dall'ingresso anche un cartello con insulti vari rivolti al sindacato in relazione alla posizione espressa in merito alla questione vaccini. Sul posto è intervenuta anche la polizia che sta conducendo le indagini per risalire agli autori di questo attacco. 

WhatsApp Image 2021-10-11 at 18.14.51-2

Bartoletti (Spi-Cgil): "Atto vile e vigliacco, per la stupidità non esiste vaccino. Andremo avanti con determinazione"

"Non ci saremmo mai aspettati un gesto del genere - commenta Giuseppe Bartoletti, Spi-Cgil provincia di Livorno -. Si è trattato di un atto inaccettabile, vile e vigliacco, nei confronti della Cgil e in particolare di chi ogni giorno è in prima linea per tutelare i diritti dei pensionati. Nemmeno nei momenti più difficili, durante i processi di ristrutturazioni delle fabbriche, abbiamo mai subito una cosa del genere. Purtroppo ne dobbiamo prendere atto, c’è una violenza strisciante all’interno del paese che va verso una deriva di destra. Forse - ha aggiunto - anche qualcuno qui da noi, in qualche modo, è stato infettato e per la stupidità non esiste vaccino. Continueremo a portare avanti le nostre battaglie con passione e determinazione e il 16 ottobre scenderemo in piazza a Roma. L'auspicio è che le autorità preposte individuino nel più breve tempo possibile i responsabili. Una cosa però dev'essere ben chiara: non ci faremo di certo intimidire".

scritte e colle spil cgil piombino 1-2

L'Unione comunale Pd: "Si cerchino i responsabili e vengano puniti. Lo Stato non resti in silenzio davanti a minacce e violenza"

Tra le prime realtà a esprimere vicinanza alla Spi-Cgil l'Unione comunale Pd Piombino: "Un fatto grave - hanno scritto -, a maggior ragione nella nostra città che da anni soffre di una crisi economica profonda e dove i sindacati sono stati in prima linea dalla parte dei lavoratori. Non può sfuggire il collegamento tra questi fatti e quello che è accaduto sabato a Roma alla sede nazionale della Cgil e l’indignazione non può essere sufficiente, serve una mobilitazione repubblicana contro ogni forma di fascismo squadrista. Si cerchino i responsabili e vengano puniti. Lo Stato - concludono -, di cui i sindacati sono meccanismo essenziale, non può restare in silenzio di fronte a minacce e violenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino, attacco alla sede della Spi-Cgil: scritte no vax e bloccata l'entrata con la colla

LivornoToday è in caricamento