Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Ristoratori, incontro tra la delegazione di Tni e il sindaco: "Tutelare le imprese danneggiate dalla crisi"

I lavoratori sono stati ricevuti a palazzo civico: "Incontro proficuo"

Una delegazione di ristoratori livornesi aderenti a Tni (Tutela Nazionale Imprese) è stata ricevuta ieri, venerdì 16 aprile, dal sindaco Luca Salvetti e dagli assessori al Commercio e Bilancio, Rocco Garufo e Viola Ferroni. Il comitato ha esposto ai membri della giunta alcuni punti che ritengono importanti per poter andare avanti in questo periodo difficile: riduzione del canone della Tari, mantenimento del suolo pubblico gratuito, cancellazione delle tasse comunali per il 2021, dilazione o stralcio dei debiti.

"L'incontro è andato bene - commenta Salvetti -. Ho ricordato ai lavoratori come ci siamo mossi e che gran parte delle richieste vedono nel Comune solo un interprete marginale rispetto al governo. Noi abbiamo lanciato l'idea di un bando 'Restart' dedicato ai ristoratori i quali vi protranno acedere per avere un contributo a fondo perduto che li aiuti ripartire e rimettere in sesto le loro attività". 

manifestazione tu ci chiudi tu ci paghi ristoratori 3-2

Ristoratori, incontro Tni-sindaco: "Aperto un tavolo di confronto"

Il faccia a faccia è stato molto proficuo come testimonia Fabio Sanna, direttore provinciale di Tni Italia: "Abbiamo discusso punto per punto il documento che abbiamo inviato nelle scorse settimane al Comune con elencate le nostre richieste a tutela delle imprese del mondo della ristorazione. Il sindaco il prossimo 27 aprile incontrerà l'assessore regionale Leonardo Marras, al quale solleciterà quanto proposto proprio dalla Regione lo scorso 13 dicembre, ovvero destinare una parte degli utili delle società di gestione del servizio idrico a sconto in bolletta per le utenze delle attività della ristorazione colpite dalle chiusure". 

"L'amministrazione  - conclude Tni - ha inoltre confermato anche per il 2021 la concessione gratuita del suolo pubblico per i tavoli all'aperto, l'esonero del pagamento, da parte delle imprese, della parte variabile della Tari e della tassa sulle insegne pubblicitarie fino a cinque metri. A giorni, inoltre, uscirà un calendario di eventi per attrarre turismo in città e sarà pubblicato un bando per i /ristori alle startup". 

manifestazione tu ci chiudi tu ci paghi ristoratori 4-2

Comitato "Tu ci chiudi, tu ci paghi": "Chiediamo aiuti reali"

Contemporaneamente all'incontro avvenuto tra giunta e Tni, in piazza del Municipio è andata in scena la protesta di "Tu ci chiudi, tu ci paghi". I lavoratori appartenenti a questo comitato hanno esternato la loro preoccupazione per il momento che stanno vivendo: "I decreti fanno finta di dare degli aiuti - si legge nella nota diramata - mentre in realtà sappiamo che questi aiuti non bastano minimamente per portare avanti l’attività. A causa delle chiusure molte persone non lavorano più come dipendenti di bar, ristoranti, palestre. Siamo qui per rappresentare tutte le categorie colpite. Abbiamo bisogno di aiuti reali e immediati, non possiamo continuare a essere sottoposti al ricatto salute o lavoro. Chiediamo di essere tutelati e ricevere i giusti aiuti e chiediamo al sindaco e all’assessore al turismo è la sospensione dei tributi comunali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoratori, incontro tra la delegazione di Tni e il sindaco: "Tutelare le imprese danneggiate dalla crisi"

LivornoToday è in caricamento