menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'appuntamento con una ragazza, trova due minorenni che lo rapinano con un coltello: indagata sedicenne, arrestati i complici

La vittima è un diciottenne cecinese minacciato e derubato di 600 euro. Dopo un mese di indagini sono stati fermati due ragazzi di 15 e 17 anni

Quell'appuntamento, probabilmente, lo aveva sognato dal primo giorno che si erano conosciuti. E invece l'incontro si è rivelato un incubo perché alla stazione di Cecina, lo scorso 9 novembre, un diciottenne del posto non ha trovato la ragazza di cui si era invaghito, ma due complici mandati dalla stessa giovanissima per rapinarlo. Due minorenni rumeni di 15 e 17 anni, per l'esattezza, che mercoledì 9 dicembre, dopo un mese di indagini coordinate dal procuratore Antonio Sangermano, sono stati arrestati dai carabinieri di Cecina, guidati dal capitano Christian Bottacci, in esecuzione della misura cautelare emessa dal gip del tribunale per i minorenni di Firenze. Secondo l'accusa, infatti, sarebbero loro i responsabili della rapina ai danni del giovane cecinese, derubato di 600 euro dopo essere stato minacciato con un coltello

carabinieri stazione cecina (2)-2

Questa la ricostruzione fatta dagli inquirenti, secondo cui il giovane sarebbe stato aggredito appena presentatosi all'appuntamento fasullo e minacciato da uno dei due minorenni con un coltello puntato al fianco sinistro. Intimata quindi la consegna del telefonino e verificato che il portafogli fosse effettivamente vuoto ma con una carta di debito all'interno, i due complici accompagnavano la vittima al bancomat del vicino ufficio postale e, dopo essersi fatti consegnare il pin, prelevavano 600 euro prima di andarsene con tanto di minacce di morte al giovane qualora avesse denunciato i fatti e non avesse cancellato le conversazioni Whatsapp con la ragazza. Con il sostegno della famiglia, tuttavia, il diciottenne trovava la forza di raccontare quanto accaduto: dopo un mese di indagini, quindi, l'arresto e il trasferimento in comunità dei due minorenni, mentre la ragazza sedicenne risulta al momento indagata in stato di libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento