Cronaca Centro / Piazza del Municipio

Rsa Pascoli e Villa Serena, dilaga la protesta tra i lavoratori

I lavoratori delle residenze per anziani sono scesi in piazza per chiedere che venga ritirato il bando per l'affidamento della gestione delle strutture

Un esubero di personale che si traduce in spreco di risorse e denaro. Ecco perché, dopo un'attenta analisi sull'efficenza delle residenze sanitarie comunali per anziani, l'amministrazione ha deciso di pubblicare un nuovo bando per la gestione della strutture. Che, secondo i lavoratori e le organizzazioni sindicali, sarebbe tuttavia il modo per tagliare fondi, e di conseguenza posti di lavoro, destinati proprio al sociale e, nello specifico, alle due strutture storiche della città, ovvero Pascoli e Villa Serena. Motivi che avevano portato a una prima protesta dei lavoratori i quali, a distanza di un mese, sono nuovamente scesi in piazza oggi 23 gennaio per riaffermare le loro ragioni.

LA PROTESTA - Arrivati alla spicciolata in piazza del Municipio con le magliette con la scritta "Io sto con il Pascoli e Villa Serena" e "Giù le mani dal Pascoli", i lavoratori hanno cominciato subito a chiedere che il sindaco Filippo Nogarin scendesse dal suo ufficio per ascoltare le loro problematiche. Armati di fischietti, trombette e decine di striscioni, i manifestanti hanno chiesto più volte di poter incontrare il sindaco, accettando poi un confronto con l'assessore al Sociale, Leonardo Apolloni, da loro stessi ritenuto "il solo ad averci dato ascolto in queste settimane". "Noi tutti dobbiamo lavorare per alzare il tasso di occupazione della struttura - ha quindi ribadito Apolloni -, dobbiamo farlo tutti insieme. Già a maggio, prima dell'uscita del bando, c'erano 10 posti liberi e deve esserre chiaro che questa situazione non è più sostenibilepossibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dobbiamo trovare un punto di equilibrio molto preciso tra l'interesse degli anziani, quello dei lavoratori, la loro sicurezza e la stabilità dei conti, a garanzia dei livornesi - ha concluso Apolloni -. Su quest'ultimo punto bisogna essere chiari: abbiamo fermato l'assurdità del principio 'vuoto per pieno', dove la cittadinanza pagava il gestore anche per gli anziani che non erano ospitati". In piazza anche varie sigle sindacali, tra cui la Cgil con il responsabile al sociale Emiliano Sartorio: "Chiediamo il ritiro del bando di gara relativo alle rsa Pascoli e Villa Serena  - ha dichiarato Sartorio - o soluzioni alternative per salvaguardare tutti i posti di lavoro e le retribuzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa Pascoli e Villa Serena, dilaga la protesta tra i lavoratori

LivornoToday è in caricamento