rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Rosignano Marittimo

Rosignano, si tuffa nel fiume per eludere i controlli e rischia di annegare: salvato da un carabiniere

L'uomo, pur non sapendo nuotare, si è gettato nel Fine alle Spiagge Bianche per evitare degli accertamenti da parte dei militari dell'Arma

Un normalissimo controllo di prevenzione e contrasto all'abusivismo commerciale alle Spiagge Bianche si stava per trasformare in una tragedia, ma grazie a un allievo carabiniere tutto è finito bene. I militari dell'Arma stavano effettuando dei controlli a Rosignano Solvay quando hanno trovato un venditore abusivo nascosto tra le dune. L'uomo, un senegalese di 40 anni senza il permesso di soggiorno, si è dato alla fuga e per scappare si è gettato nel fiume Fine pur non sapendo nuotare. Il carabiniere allievo Gerardo De Maio - come riporta l'Ansa -, in rinforzo alla stazione di Castiglioncello, si è prontamente tuffato in acqua ed ha salvato il senegalese che stava piano piano affogando. L'uomo è stato soccorso sul posto e non ha avuto bisogno del trasporto in ospedale. Il venditore è stato identificato dai carabinieri della Compagnia di Cecina, retta dal capitano Christian Bottacci ed, in particolare, dai militari della stazione di Castiglioncello. Per il 40enne è scattato il decreto di espulsione mentre la merce contraffatta è stata posta sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosignano, si tuffa nel fiume per eludere i controlli e rischia di annegare: salvato da un carabiniere

LivornoToday è in caricamento