rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Sudelettra, pagati gli stipendi arretrati agli ex dipendenti. La Fiom: "Mesi di lotta per ottenere quanto spettava di diritto"

I lavoratori aspettavano le mensilità di novembre e dicembre. Il sindacato: "Un traguardo importante"

"Dopo mesi di lotta i 35 ex dipendenti della Sudelettra sono riusciti ad ottenere quanto spettava loro". Così la Fiom commenta quanto successo agli ex lavoratori dell'azienda operante in appalto all'interno della raffineria Eni di Stagno fino a dicembre 2021 che aspettavano il pagamento degli stipendi di novembre e dicembre. "Quando l'azienda - sottolinea il sindacato - apprese che l'appalto sarebbe stato gestito da un'altra ditta si rifiutò di corrispondere agli operai le ultime due mensilità. Un gesto arrogante, al quale seguì una risposta forte da parte dei dipendenti e della nostra segreteria. Iniziò infatti una vertenza con scioperi e presidi davanti alla raffineria coinvolgendo tutti i lavoratori e le lavoratrici degli appalti". 

"Nei giorni scorsi - conclude la Fiom - i 35 ex dipendenti Sudelettra, che da gennaio sono operativi per l'azienda subentrata nell'appalto, sono riusciti ad ottenere la loro vittoria: tutte le loro spettanze sono infatti state regolarizzate. Un traguardo importante, conseguito grazie anche al coinvolgimento dell'ufficio 'politiche del lavoro' dell'ispettorato e del prefetto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sudelettra, pagati gli stipendi arretrati agli ex dipendenti. La Fiom: "Mesi di lotta per ottenere quanto spettava di diritto"

LivornoToday è in caricamento