rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Garibaldi / Via Giuseppe Garibaldi

Lo investì per non pagargli il lavoro: 55enne indagato per caporalato e lesioni

La polizia è riuscita a individuare il proprietario della macchina fuggita dopo aver scaraventato a terra un cittadino somalo tra via Garibaldi e via Pellegrini

È stato individuato dagli agenti della polizia l'uomo che nel pomeriggio del 4 settembre, tra via Garibaldi e via Pellegrini, era fuggito dopo aver scaraventato a terra un cittadino somalo di 33 anni il quale, per motivi inizialmente da chiarire, si era aggrappato alla sua macchina. Si tratta di un 55enne di Cagliari, adesso indagato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (il cosiddetto caporalato), nonché per lesioni. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, infatti, tra i due intercorrevano rapporti di lavoro sui quali si starebbe concentrando l'attività di indagine per chiarire ogni contorno della vicenda. Rapporti che si sarebbero logorati anche per il mancato pagamento di una settimana lavorativa, motivo per il quale il 33enne avrebbe cercato di fermare l'auto del presunto datore di lavoro pretendendo quanto invece dovuto.

Decisive le testimonianze di coloro che avevano assistito alla scena. Dall'attività investigativa condotta dall'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, si è quindi risaliti da prima alla targa del mezzo e poi al proprietario della macchina, una Mercedes di vecchia generazione. Quella, appunto, sulla quale era salito il 55enne cagliaritano, fuggendo dopo aver scaraventato a terra il cittadino somalo, portato poi in codice rosso in ospedale con diversi traumi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo investì per non pagargli il lavoro: 55enne indagato per caporalato e lesioni

LivornoToday è in caricamento