rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca

Viale Italia da incubo, 79 incidenti in un anno: ecco le 10 strade più pericolose di Livorno

Il report della polizia municipale, diffuso in occasione del 277° anniversario della fondazione del corpo, evidenzia dati ancora allarmanti per il traffico cittadino

Il dato rappresenta un'allarmante conferma: viale Italia è la strada più pericolosa di Livorno. Negli ultimi 12 mesi infatti, a cavallo tra il 2021 e il 2022, sono stati 79 gli incidenti rilevati dalla polizia municipale in quest'area della città, da tempo ormai teatro di sinistri di vario genere, in alcuni casi purtroppo anche mortali. Una situazione che l'amministrazione comunale sta attentamente monitorando, avendo anche adottato dei provvedimenti per mitigare il rischio e aumentare la sicurezza, come l'istituzione degli attraversamenti pedonali rialzati lungo tutta la carreggiata e i limiti di velocità nelle aree a ridosso. Si tratta di un numero comunque in linea con quanto emerso anche negli anni passati, inserito nel report della polizia municipale diffuso in occasione della cerimonia svoltasi a Villa Mimbelli per il 277° anno della fondazione.  Un appuntamento al quale hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni civili e militari cittadine. 

277° anniversario della Fondazione del Corpo di Polizia Municipale di Livorno

Gli incidenti rilevati negli ultimi 12 mesi sono stati in tutto, sul territorio comunale, 1.460, 313 in più rispetto ai 12 mesi precedenti quando invece erano stati rilevati 1.147 sinistri. Ma quali sono le strade più pericolose della città dopo il viale Italia? Al secondo posto troviamo via del Littorale (49 incidenti in un anno), poi viale Carducci (43), via Firenze (38), viale Boccaccio (35), variante Aurelia (29), viale Ippolito Nievo (28), via della Cinta Esterna (27), via Garibaldi (24), via delle Sorgenti (24), via Mastacchi (23). 

Boom di sanzioni per sosta sugli attraversamenti pedonali e sui marciapiedi

Tra i vari dati riportati particolarmente significativo quello riguardante le sanzioni emesse da parte della polizia municipale a tutela degli utenti deboli della strada: 1.535 in un anno, contro le 974 di quello precedente. In netto aumento anche le multe riguardanti la sosta sui marciapiedi, 6.366 contro le 1.745 dell'anno prima e le 4.576 dell'anno precedente. Dati che necessariamente devono tener conto anche delle restrizioni Covid e della minor quantita di persone in giro a seguito del lockdown.

Sono stati anche rivolti encomi ed elogi al personale che si è distinto e riconoscimenti ai vigili andati in pensione. Questi i nominativi degli agenti andati in pensione: Antonio Maria Bonfà, Irene Ciompi, Flavio Contini, Isabella Demi, Daniela Fracassa, Stefano Marconi, Riccardo Mauceli e Giorgio Vigni. Questi invece i nominativi dei premiati: ispettore Fabio Calvelli, assistenti scelti Debora Adimari, Velio Barsacchi, Maria Giovanna Causarano, Anna Corsi, Marco Pancani, Riccardo Ricciardi, Stefano Sicilia, Maurizio Sola, assistenti Lorena Cerrai, Cristina De Leo, Jonathan Davitti, Ilaria Doveri, Marco Giorgini, agenti scelti Valerio Agliata, Sergio Beccaceci e Stefano Lenzi, agente Claudio Prudenzano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Italia da incubo, 79 incidenti in un anno: ecco le 10 strade più pericolose di Livorno

LivornoToday è in caricamento