Grotta della Fate, il progetto di Salvetti: "Un terrapieno per garantire la viabilità"

Il candidato sindaco del centrosinistra, in vista del ballottaggio, si è recato al centro commerciale in zona Colline sul quale incombono i lavori per la messa in sicurezza del rio Forcone

Il futuro di via Grotta delle Fate e del centro commerciale, messo a rischio dai lavori di messa in sicurezza del rio Forcone, è stato uno degli argomenti sui quali, durante la campagna elettorale, i vari sindaci hanno molto dibattuto. Con il ballottaggio che incombe, sia Romiti che Salvetti sono tornati in zona Colline per incontrare i titolari delle attività commerciali e per illustrare una soluzione che eviterebbe la possibile perdita di posti di lavoro. Da una parte, il candidato di centrodestra ha detto che vieterà l'inizio dei lavori, dall'altra il candidato del centrosinistra ha proposto un progetto che garantisca una viabilità alternativa una volta che i cantieri di Rfi saranno allestiti.

Grotta delle Fate, futuro a rischio 

La zona sarà interessata, dal 1 luglio, dai lavori di Rete ferroviaria italiana per la messa in sicurezza del rio Forcone. Il cantiere, che durerà circa 18 mesi, prevede la demolizione del ponte che permette l'immissione in via Grotta delle Fate direttamente da Ardenza. Così facendo però la strada resterà chiusa per 7 mesi con il centro commerciale che di fatto sarebbe isolato. E questo comporterebbe una sostanziale riduzione del lavoro per i negozianti. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Il progetto di Salvetti per via Grotta delle Fate

Il candidato sindaco del centrosinistra (come spiega nel video preso dalla sua pagina Facebook) si è recato in Regione dove, grazie anche all'aiuto del consigliere regionale Francesco Gazzetti, ha potuto presentare il suo progetto agli uffici tecnici: "Romiti dice che la strada non sarà chiusa finché non sarà trovata un'alternativa, noi siamo andati oltre. L'idea è quella di realizzare una nuova viabilità con la costruzione di un terrapieno che possa essere pronto in tempi brevi, massimo un mese e mezzo dall'inizio dell'assegnazione dei lavori. Per realizzarlo sarà necessario che il Comune anticipi la spesa di circa 150mila euro che poi verrà interamente restituita dalla Regione. Questa soluzione dovrebbe garantire un futuro ai 70 esercizi commerciali e alle 200 famiglie ad essi collegati". 

Le altre bozze di delibere di giunta presentate da Salvetti

Questa di via Grotta delle Fate è la terza bozza di delibera di giunta che il candidato del centrosinistra presenta. La prima riguardava una completa revisione della sosta a pagamento con l'annullamento del pagamento della prima lettera e una modifica delle tariffe. La seconda invece è stata incentrata sulla modifica dell'organizzazione della protezione civile e del suo piano che "apprezzato dalla Giunta nel novembre 2016 e da allora inserito all'ordine del giorno del Consiglio Comunale, non è mai stato approvato né inserito all’ordine dei lavori del Consiglio". 

Potrebbe interessarti

  • Ferragosto e la battaglia dei gavettoni: tra divertimento e...risse

  • Ferragosto, i luoghi più amati dai livornesi per la tradizionale "spiaggiata"

  • Come combattere il caldo in macchina: trucchi e consigli

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Chiuso ristorante al Calambrone: scarse condizioni igieniche e pesce non tracciato: multato il proprietario

  • Anziano picchiato, spogliato e rapinato: 88enne in ospedale, si cercano due persone

  • Festa de l'Unità, in programma alla Rotonda c'è Maria Elena Boschi

  • Omicidio Gavorrano, arrestata una donna di Suvereto: sarebbe la complice del presunto killer

  • Speciale weekend, cosa fare a Livorno dal 16 al 18 agosto

  • Via Garibaldi, picchia e accoltella l'ex compagna: 41enne arrestato

Torna su
LivornoToday è in caricamento