rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Scuola

Scuola | Maturità, alternanza, sicurezza: studenti delle superiori in assemblea permanente

Licei e istituti cittadini tra occupazioni e autogestioni. E arriva il sostegno dei lavoratori precari: "Non c'è cambiamento senza un forte movimento giovanile". Giannini: "Non ascoltarli sarebbe un crimine"

La manifestazione. E adesso la mobilitazione. Degli studenti delle scuole superiori di Livorno, da ieri 7 febbraio in assemblea permanente per dare ulteriore consistenza con occupazioni o autogestioni a una protesta che, pian piano, si allarga sempre più e abbraccia ormai più mondi. Questo, d'altronde, è l'obiettivo di migliaia di ragazzi e ragazze dei licei e istituti cittadini: farsi ascoltare dalle istituzioni alle quali chiedono maggiore attenzione a problemi denunciati da tempo, dalla riforma dell'esame di maturità alla dad, fino all'alternanza scuola-lavoro, alla carenza di spazi e alla sicurezza degli edifici.

Scuola, studenti e associazioni in piazza: "Mancano aule e laboratori, didattica invalidante". Foto

Criticità conseguenti alla pandemia, alcune, croniche e irrisolte, altre. Che, intanto, sono arrivate al mondo del lavoro precario. Significativa la presenza di una rappresentanza di lavoratori della Gkn di Firenze all'assemblea indetta nel giardino del liceo scientifico Enriques: "Chi parla all'assemblea qualche mese fa era alla catena di montaggio e forse mai avrebbe immaginato nemmeno di prendere la parola in qualche assemblea interna - si legge in un post del Collettivo di fabbrica Gkn -. È questo il cambiamento reale quando nuove generazioni e nuove persone si affacciano sulla scena. Non esiste cambiamento senza un forte movimento giovanile".

Una protesta che la settimana scorsa era sfociata nella manifestazione partecipata anche dal mondo dell'associazionismo e dei sindacati e che trova sempre maggior sostegno anche tra docenti e personale scolastico. "Pieno sostegno agli studenti e alle studentesse che protestano con spirito propositivo e grande civiltà - scriveva ieri su Facebook Lamberto Giannini, professore di Storia e Filosofa al liceo classico dopo una vita in via della Bassata-. Ci stanno dando una grande lezione , non ascoltarli sarebbe un crimine".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola | Maturità, alternanza, sicurezza: studenti delle superiori in assemblea permanente

LivornoToday è in caricamento