rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Calcio

Maria Sole Ferrieri Caputi promossa anche dal Var, esordio da applausi per l'arbitro livornese alla prima storica in serie A.

Al debutto nel massimo campionato di calcio (prima volta per un arbitro donna), la 31enne tiene in pugno con sicurezza la partita Sassuolo-Salernitana. E sul rigore assegnato per il momentaneo 2-0 neroverde anche le immagini le danno ragione

Sbaglierà ed allora le pioveranno addosso critiche anche eccessive, spropositate, come da sempre succede ai colleghi maschi, bersaglio di calciatori e tifosi soprattutto quando c'è da giustificare una sconfitta. Ma intanto Maria Sole Ferrieri Caputi può godersi i meritati complimenti per l'esordio da arbitro nella serie A di calcio, prima volta per una donna nella massima competizione. Una partita (Sassuolo-Salernitana terminata 5-0, ndr) che il 31enne fischietto livornese ha tenuto in pugno con sicurezza, personalità, mostrandosi tranquilla e decisa anche in occasione del rigore concesso ai neroverdi al 37' del primo tempo tra le proteste campane e poi confermato anche dal Var.

Sempre presente e nel vivo dell'azione ma mai invadente, quella di Ferrieri Caputi è stata una prestazione autorevole che le è valsa voti alti sui principali quotidiani sportivi ed elogi assolutamente condivisibili. Oltre al rispetto, anch'esso guadagnato non certo per questioni di genere, per aver svolto con estrema professionalità e nel migliore dei modi il proprio compito. Una prima da incorniciare alla quale, c'è da aspettarselo, ne seguiranno altre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Sole Ferrieri Caputi promossa anche dal Var, esordio da applausi per l'arbitro livornese alla prima storica in serie A.

LivornoToday è in caricamento