rotate-mobile
Livorno Calcio

Bogdan fenomenale, disastro Fazzi: le pagelle di Lecce-Livorno

Amaranto enormi per 60', poi l'espulsione di Fazzi cambia il volto alla partita. Strepitoso il difensore croato, nel finale ingiusto rosso anche per Diamanti.

Il Livorno butta via il match al Via Del Mare di Lecce. In vantaggio per 2-0 grazie a Bogdan e Diamanti, i giallorossi accorciano con La Mantia; poi Fazzi si fa espellere in tre minuti e l'undici di Liverani ribalta il match con Arrigoni e ancora La Mantia in pieno recupero. Finisce 3-2 per i padroni di casa, espulso al 92' anche Diamanti: scandalosa la direzione di gara del signor Massimi di Termoli.

La cronaca della partita

Le pagelle

Mazzoni 6,5: un solo intervento su La Mantia, ma è decisivo perchè salva il Livorno volando sul colpo di testa del possibile 1-0 Lecce. Esce nell'intervallo per un problema muscolare. (46' Zima 5,5: sembra incolpevole sui gol, ma alla fine ne prende tre). 

Boben 6: duro quanto serve, gioca semplice e sembra intendersi bene con i compagni di reparto. Poi si perde La Mantia in occasione del gol del Lecce ma ne salva uno anticipando Palombi al 70'.

Gonnelli 5: si perde un paio di volte La Mantia in avvio di gara e cicca la palla da cui nasce il 3-2 finale. Errore decisivo in una gara in cui se l'era cavata dignitosamente.

Bogdan 7: un muro. Lo trovi sulla tre quarti già dopo dieci minuti, quando va a mangiarsi gli attaccanti del Lecce nella loro metà campo. Poi si inventa un gol capolavoro che sembra spianare la strada agli amaranto. Regge tutta la partita, manca solo l'ultimo intervento sul 3-2 finale.

Kupisz 6,5: vai a vedere che il Livorno ha pescato bene nel mercato di riparazione con questo polacco finito in panchina ad Ascoli. Corre, si propone, pecca un po' in copertura ma la fascia destra è roba sua.

Luci 5,5: il capitano si vede poco ma è sempre là in mezzo al campo a lottare. Paura quando si accascia per un brutto movimento del ginocchio, per fortuna si riprende subito ma non è il capitano di sempre.

Rocca 6: poco cercato dai compagni di squadra, si limita a tenere bene la posizione e a pressare alto i centrocampisti giallorossi. Esce per Eguelfi quando gli amaranto restano in dieci. (68' Eguelfi 5,5: soffe come tutto il Livorno negli ultimi venti minuti).

Fazzi 4,5: per mezz'ora manco ci accorgiamo che è in campo. Poi mette in mezzo il pallone da cui nasce il 2-0 e prende fiducia proponendosi anche al tiro. Due gialli in 3', però, compromettono la sua prestazione e, soprattutto, la partita del Livorno. 

Diamanti 6,5: capitalizza una splendida azione degli amaranto con un tocco di destro facile facile. In più, però, c'è la solita qualità in mezzo al campo. Nella ripresa ripiega insieme alla squadra, il rosso diretto è una punizione eccessiva da parte di un arbitro mediocre.

Giannetti 6: si batte come un leone, Vigorito gli chiude la porta e allora l'ex Cagliari si inventa assistman con un tacco delizioso per Raicevic nell'azione del 2-0. Sparisce nella ripresa quando la squadra si abbassa.

Raicevic 6: non è ancora il miglior Raicevic visto prima dell'infortunio, ma il ragazzone montenegrino si dà da fare e, in qualche modo, è anche lui protagonista nel raddoppio del Livorno. Peccato poi si perda un po'. (59' Salzano 5,5: questa volta l'ex Terni non lascia il segno e invece di portare forze fresche va in affanno insieme al resto della squadra).

Breda 6: il Livorno butta via un successo che sembrava in cassaforte,  ma la colpa non è certo del mister che mette in campo una squadra propositiva e ambiziosa che mette sotto il Lecce per 60'. Rimasto in dieci, non trova però le accortezze giuste per contenere gli assalti giallorossi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bogdan fenomenale, disastro Fazzi: le pagelle di Lecce-Livorno

LivornoToday è in caricamento