rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Livorno Calcio

Disastro amaranto, mare di insufficienze: le pagelle di Cittadella-Livorno

Prestazione horror della squadra di Breda, che crolla nella ripresa. E le scelte di Breda, stavolta, non convincono

Partita da incubo per gli amaranto, travolti 4-0 dal Cittadella. Una gara che apre ufficialmente la prima crisi della gestione Breda, che stavolta non convince con le sue scelte.

Zima 5: non sembra avere colpe particolari sulle reti, ma non sembra neanche particolarmente reattivo, non trasmettendo sicurezza al reparto arretrato.

Di Gennaro 4: spostato sul centrodestra per far spazio a Dainelli, l'ex Renate fatica enormemente. Sfortunato nella deviazione che consegna l'1-0 al Cittadella e su un colpo di testa che coglie la trasferta, soffre da matti ogni volta che i granata attaccano dalla sua parte. 

Dainelli 4: torna in campo dal primo minuto dopo tantissimo tempo e la difesa va a picco. Per carità, le colpe non sono tutte sue, ma sembra ben lontano dal rendimento del giocatore che avevamo ammirato in Serie A.

Gonnelli 5: una bellissima chiusura su Moncini nel corso del primo tempo, poi però va in difficoltà come il resto della squadra.

Valiani 5: dà l'anima, ma dalla sua parte arrivano tanti, troppi pericoli.

Agazzi 5: titolare dopo l'infortunio muscolare che lo aveva messo ko nelle settimane precedenti, mostra che la condizione fisica non è ancora quella migliore. 

Salzano 4: chiamato a sostituire Luci, fa rimpiangere il capitano: lento, poco cattivo, non dà una grossa mano in fase di copertura e non accompagna mai l'azione offensiva. Oggetto misterioso (61' Raicevic 5: fa il suo ingresso di gioco a partita già ampiamente finita. Un paio di sportellate, ma niente di più.)

Porcino 4: uno dei più positivi, prima che, al 50', si faccia espellere per proteste dopo essere stato ammonito. Probabilmente severo il direttore di gara, ma comunque ingenuo.

Diamanti 6: non è al meglio, ma la sua classe, a sprazzi, si vede. Solo che intorno a lui c'è il deserto (53' Kupisz 4,5: entra e il Livorno crolla. Regala il rigore del 4-0 ai veneti)

Murilo 5: un contropiede non sfruttato al meglio sullo 0-0, poi il nulla o quasi. Anche perché il centrocampo accompagna poco l'azione offensiva.

Dumitru 5: meglio rispetto alla prestazione di Perugia (anche perché non ci voleva molto), ma, alla fine, non tira mai in porta. Un difetto non da poco per un attaccante (53' Rocca 5: il Livorno non c'è e anche l'ex Pro Vercelli va in apnea).

Breda 4: il Livorno sembra essere tornato quello di inizio stagione: poco pungente in avanti, disastroso dietro, fragile mentalmente. E la formazione non convince: perché riproporre Dainelli in mezzo alla difesa dopo che Di Gennaro, fino ad oggi, aveva ben figurato in quella posizione? Rimasto in inferiorità numerica, toglie Diamanti, l'unico in grado di poter accendere la lampadina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro amaranto, mare di insufficienze: le pagelle di Cittadella-Livorno

LivornoToday è in caricamento