Livorno Calcio

Caos Livorno, Spinelli: "La fideiussione verrà presentata, i soci stanno lavorando per il bene della società"

L'ex patron prova a rassicurare città e tifosi: "Lasciamo lavorare in pace questi imprenditori e qualcuno conti fino a 100 prima di rilasciare certe dichiarazioni"

Il futuro del Livorno calcio resta ancora appeso a un filo. Se entro martedì 13 ottobre, come ha specificato il presidente Navarra, non verranno depositati nelle casse della società un milione e 800 mila euro (necessari per l'ingaggio di nuovi giocatori e per saldare le scadenze di fine mese con la Lega, ndr) il rischio che la stagione si chiuda in anticipo è concreto. Far coesistere l'attuale patron e i soci finanziati da Banca Cerea sembra praticamente impossibile, ma a provare a mettere tutti d'accordo è l'ex numero uno Aldo Spinelli, detentore del 10% delle quote della società. intercettato telefonicamente da Livorno24: "Tifosi e città stiano tranquilli - le sue parole -. I soci troveranno un accordo e la fideiussione verrà presentata regolarmente". Parole che sembrano portare una schiarita, ma che dovranno essere necessariamente supportate dai fatti: "Tutti stanno facendo il loro lavoro per il bene del Livorno, lasciamo che questi imprenditori lavorino sereni". Spinelli in chiusura, seppur non chiamandolo in causa, lancia una frecciatina a Navarra: "A volte, prima di rilasciare certe dichiarazioni, sarebbe il caso di contare fino a 100 per non creare allarmismi".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos Livorno, Spinelli: "La fideiussione verrà presentata, i soci stanno lavorando per il bene della società"

LivornoToday è in caricamento