Cessione Livorno, ultimatum Spinelli: "Aspetto Fernandez ancora oggi, poi..."

Ancora una giornata interlocutoria. Il presidente amaranto: "Non si è fatto vivo nessuno, la pazienza è quasi finita"

Ancora una giornata interlocutoria nella lunga trattativa per la cessione del Livorno all'imprenditore Manuel Fernandez. Il tanto atteso bonifico da parte dello spagnolo sul conto corrente del notaio Giorgio Segalerba non è ancora arrivato. Anche ieri, lunedì 10 agosto, Spinelli ha atteso invano l'invio dei soldi che potrebbero sbloccare la vendita ma, come lui stesso ha ammesso, non ci sono state novità: "Con me non si è fatto vivo nessuno - le sue parole rilasciate a LivornoToday -, noi continuiamo ad attendere, ma per ora tutto tace. Fernandez aveva detto che sarebbe venuto a Genova, ma qui non si è visto nessuno". La pazienza dell'attuale presidente sta finendo e, se anche oggi la situazione non dovesse sbloccarsi, l'affare rischia concretamente di saltare: "Non so che dire, aspettiamo ancora un giorno - sottolinea Spinelli - ma non possiamo andare oltre". 

Dall'enturage dello spagnolo, invece, continua a filtrare ottimismo. Gli uomini di Fernandez sono certi che i soldi transiteranno in giornata sul conto del notaio e che, una volta arrivati, si procederà con le dovute e concordate firme. I continui ritardi stanno però mettendo seriamente a rischio l'operazione. La serie C inizierà il 27 settembre e, oltre a garantire la fideiussione per l'iscrizione al campionato, c'è anche da pensare a come allestire una squadra per tentare il ritorno in B. Impegni che la famiglia Spinelli, dopo 21 anni al timone della società e l'ormai nota volontà di chiudere con il calcio, non intende più prendersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento