Livorno, Brignola e Viviani in cerca di riscatto: "Qui per dimostrare il nostro valore"

L'esterno e il centrocampista sono stati presentati allo stadio Picchi: "Mai avuto dubbi sull'accettare subito l'offerta amaranto"

Sono stati gli ultimi due colpi di mercato ma, forse, i più importanti. Enrico Brignola e Federico Viviani, rispettivamente esterno e regista, sono due top player per questa serie B. Il loro arrivo ha sicuramente impreziosito la rosa a disposizione di Breda che ora ha tutte le carte in regola per centrare la salvezza e anche qualcosa di più. Entrambi vengono da due stagioni sottotono rispetto alle loro potenzialità e questa rappresenta per loro la possibilità di riscatto come spiegato durante la presentazione avvenuta, nel pomeriggio del 6 settembre, allo stadio Armando Picchi. 

Livorno, presentato Sven Braken: "Pronto per il derby contro il Pisa"

viviani-4

Viviani: "Qui per dimostrare il mio valore"

Scuola Roma, classe 1992, Viviani vanta già 76 presenze in serie A: "Sono felice di essere qua e devo ringraziare sia il mister che il direttore che mi hanno voluto con forza. Con Breda, a Latina, ho vissuto una delle parti più importanti esperienze della mia carriera e, prima di accettare, ci siamo sentiti al telefono. Mi ha subito convinto della bontà del progetto e non ho avuto problemi anche a scendere di categoria. Volevo sentirmi nuovamente importante e parte integrante di una squadra". Il centrocampista è pronto al riscatto dopo una stagione in chiaroscuro: "Con la Spal è andata male nell'ultimo anno (2018-2019, ndr), ma ora non voglio fare polemiche. Lo stesso è successo nei sei mesi a Frosinone perché a marzo ho subito un brutto infortunio e sono dovuto stare fermo praticamente fino al termine del campionato. Ora comunque sono pronto al 100%". Un'ultima battuta sul suo ruolo preferito: "Fino agli allievi regionali facevo l'esterno poi Stramaccioni prima e Alberto De Rossi poi mi hanno spostato davanti alla difesa. Inizialmente sono stato restio a questo cambio, ma adesso non posso che ringraziare i miei allenatori perché così ho avuto la possibilità di esordire in serie A. Fare il regista ormai mi riesce bene e spero di dimostrarlo anche a Livorno". 

brignola (1)-2

Brignola: "Il Pisa? Non era scattata la scintilla come con il Livorno"

Giovane dal sicuro avvenire, classe 1999, dopo aver esordito e segnato in serie A, Brignola ha vissuto una stagione con pochi alti e tanti bassi. Livorno, così come per Viviani, rappresenta un punto di svolta: "Il mister mi ha chiamato e, dopo avermi spiegato il progetto, ho subito accettato anche perché mi ha illustrato dove e come vorrebbe impiegarmi. Non ci ho messo molto a dire di sì, nonostante che sul mio conto ci fossero anche squadre di serie A, Brescia su tutte". Il primo impatto di Brignola con il gruppo è stato molto positivo: "È già qualche giorno che mi alleno con la squadra e le sensazioni sono molto buone. Credo che insieme potremo fare grandi cose anche se è bene sempre volare bassi. Per quanto mi riguarda il mio obiettivo è quello di aiutare la squadra a crescere e tornare ai livelli di due anni fa". Sul giocatore c'era anche l'interesse del Pisa, ma l'esterno ha preferito Livorno: "Quando mi sono sentito con i dirigenti nerazzurri non è scattata la scintilla per scendere di categoria. Con il Livorno invece è stato un colpo di fulmine". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

  • Esercito, polizia e vigili del fuoco in via Terrazzini: strada chiusa, ma è un falso allarme

Torna su
LivornoToday è in caricamento