Spezia-Livorno, la polizia entra nella curva amaranto: manganellate ai tifosi

Per alcuni testimoni tutto sarebbe nato da una banale lite con alcuni steward. Per la questura, invece, si è trattato di "un'aggressione con tentativo di invasione del settore spezzino"

Brutto episodio allo stadio Picco di La Spezia durante l'incontro tra i padroni di casa e il Livorno (3-0 il finale in favore degli aquilotti) valevole per il 26esimo turno di campionato di serie B. Durante il primo tempo, la polizia è entrata nel settore ospite occupato dai tifosi amaranto affrontandoli con scudi e manganelli. All'origine del tutto, secondo la ricostruzione di alcune persone presenti allo stadio, un banale diverbio con alcuni steward in servizio, episodio figlio di un certo nervosismo per aver fatto entrare i tifosi dentro lo stadio oltre venti minuti dopo il fischio di inizio della partita. Per la questura di La Spezia, invece, i supporter amaranto sarebbero colpevoli di un "tentativo di sfondamento del cancello che separa il settore ospiti da quello riservato ai tifosi spezzini".

La versione dei tifosi e della questura sugli scontri al Picco di La Spezia

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Calcio in lutto per la morte di Nicola Fiorenzani, giovane attaccante dell'Acciaiolo

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

Torna su
LivornoToday è in caricamento