Livorno: il profilo di Manuel Marras, il mancino col vizio... dell'assist. Video

Nato a Genova 26 anni fa, l'esterno ex Pescara si è fatto notare negli anni soprattutto per la facilità nel mandare in rete i compagni

Manuel Marras (foto ilpescara.it)

SPECIALE CALCIOMERCATO: ACQUISTI, CESSIONI E PROFILI DEI NUOVI GIOCATORI. VIDEO

Non aspettiamoci gol a grappoli, Manuel Marras non è un bomber di razza. Però le reti le fa segnare eccome. Ai compagni di squadra, ai quali nella scorsa stagione, la prima in serie B, ha fornito sette palloni d'oro da spingere in porta, confermando le doti di assist-man già messe in mostra a Trapani. È questa la caratteristica principale del 26enne esterno d'attacco prelevato a titolo definitivo dal Pescara, uno dei tre colpi messi a segno dal Livorno nelle ultime ore della sessione estiva del calciomercato.

Da raccattapalle a Marassi, all'esordio in B col Pescara: la carriera di Manuel Marras

La carriera di Manuel Marras-2

Nato a Genova il 9 luglio 1993, tifoso rossoblù come il padre Gianluca che gli ha trasmesso la passione per il Grifone, Manuel inizia la carriera (i dettagli nella grafica transfmarkt.it) proprio nelle giovanili del Genoa. A 18 anni, però, la società ligure non crede più nel ragazzo che lo cede allo Spezia dove non riesce ad emergere (solo 2 presenze in serie C). L'anno dopo mette insieme 19 gare con la maglia del Savona, ma è quando arriva al nord che Marras inizia a far vedere le sue doti: 5 gol e 4 assist in 33 presenze con la maglia del Sü​dtirol (2014-14), poi due anni da protagonista ad Alessandria (66 partite, 6 gol e 6 assist) con la splendida rivincita in coppa Italia proprio contro il Genoa, alla quale segna un gol e offre a Bocalon il pallone del raddoppio che vale la semifinale a San Siro contro il Milan. 

"È stato il giorno più bello della mia vita", dirà Marras in un'intervista rilasciata a gianlucadimarzio.com. Manuel nel frattempo compie 24 anni, il Trapani punta tutto su di lui e nel 2017 arriva in Sicilia, in una città che gli rimarrà nel cuore non solo per l'ottima stagione con la maglia granata: "Una città incredibile che mi ha lasciato senza parole - dirà ancora -. E poi riabbracciavo il mare, finalmente. Non glielo puoi togliere a un genovese". Il record di assist (14 con 3 gol in 33 presenza) convince il Pescara e in biancoceleste Marras ne offre altri 7 per i compagni: quelli che adesso, se lo augurano staff e tifosi, metterà al servizio degli attaccanti del Livorno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cake Star, Chef Carrara a Livorno per trovare la migliore pasticceria

  • Spezia-Livorno, scontri con la polizia: rischio daspo per 23 tifosi amaranto

  • Contromano sulla Variante, muore a 21 anni nello scontro frontale con un'auto

  • A scuola di livornese: origine, significato e funzioni del dé

  • Da Hollywood a Livorno, Stanley Tucci tra i banconi del Mercato Centrale

  • Esercito, polizia e vigili del fuoco in via Terrazzini: strada chiusa, ma è un falso allarme

Torna su
LivornoToday è in caricamento