Coppia livornese soccorre una canina ferita in autostrada e poi la adotta: "Ecco come abbiamo salvato Liebe"

Simone e Martina erano appena partiti per una vacanza quando si sono fermati per soccorrere l'animale. Una volta tornati, dopo aver contattato la struttura che lo stava accudendo, lo hanno portato a casa

Hanno visto un cane nero legato al guardrail in autostrada e non ci hanno pensato un attimo a fermarsi per soccorrerlo, non sapendo però che in realtà stava facendo la "guardia" a un altro animale ferito. Così hanno chiamato la polizia locale che ha affidato quest'ultimo alle cure di un veterinario. I due, di ritorno dalla villeggiatura, si sono assicurati che la bestiola stesse bene e l'hanno adottata. Protagonisti di questo bellissimo gesto sono Simone e Martina, una coppia livornese che racconta quanto accaduto cercando di sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle adozioni nei canili.  

Il cane salvato in autostrada

Cane ferito in autostrada ferito soccorso e adottato da coppia livornese, il racconto

"Eravamo in transito nei pressi di Terracina con direzione Gaeta - spiegano i due - quando ci siamo trovati di fronte a una scena che non auguro a nessuno: un cane nero apparentemente legato al guardrail, in un tratto in cui le auto e i camion sfrecciano a 100 km/h. Dopo aver avvertito le forze dell'ordine di ogni grado e genere, siamo scesi dalla nostra auto e, rischiando la nostra incolumità, abbiamo tentato di salvarlo". Ma le sorprese non erano finite. "Una volta lì, ci siamo accorti che l'animale era sciolto e a guardia di un'altra cagnolina, ferita e non in grado di alzarsi dopo essere stata probabilmente colpita da una macchina in transito. Abbiamo cercato di tenerli buoni e non farli allarmare troppo, finché dopo circa 20 minuti è arrivata una pattuglia della polizia che ha bloccato il traffico e chiamato l'ambulanza veterinaria. Avevamo fatto il massimo e fieri ma scioccati ci siamo quindi allontanati".

Tuttavia, Simone e Martina, entrambi già proprietari di un cane, non riuscivano a staccare il pensiero dagli animali che avevano salvato e così hanno iniziato a chiamare veterinari ed enti di Terracina per avere novità: "Dopo numerose telefonate siamo riusciti a entrare in contatto con chi li aveva presi in cura. La canina si era ripresa dopo una frattura al bacino, l'altro invece era riuscito a fuggire nei campi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Così Liebe è entrata nella nostra vita"

Questa storia avrebbe già un lieto fine, ma i due livornesi non si sono accontentati. "Dopo circa 40 giorni - concludono Simone e Martina - siamo tornati a Terracina nel canile dove la bestiola era accudita e abbiamo deciso di portarla a casa con noi. Liebe (amore in tedesco, ndr) è così diventata a tutti gli effetti un membro della nostra famiglia. Questo gesto tuttavia vuole anche portare l'attenzione sul tema dell'adozione: nei canili ci sono tante Liebe ancora in cerca di qualcuno che possa amarli. Chi decide di prendere un cane deve essere consapevole che questa scelta comporta molto sacrificio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento