Attualità

Chiesa degli Olandesi, dal Comune aiuti per interventi urgenti. L'appello di Lenzi: "Chi può dia una mano"

Stanziati 16.500 euro per la messa in sicurezza del tetto. L'assessore alla Cultura chiede ai cittadini di intervenire nella ristrutturazione dell'edificio: "Ci sarà un ritorno per la città intera"

L'amministrazione comunale ha stanziato, attraverso un protocollo d'intesa approvato dalla Giunta, 16.500 euro alla Congregazione Olandese Alemanna per realizzare interventi urgenti alla Chiesa degli Olandesi. Il protocollo, pensato già prima dell'emergenza sanitaria, ha avuto il via libera nei giorni scorsi e prevede la messa in sicurezza di una delle capriate del gioiello neogotico che sorge lungo il Fosso Reale. Sarà tuttavia necessaria, dopo i primi lavori, un'importante ristrutturazione dell'intero edificio.

Lenzi: "Faccio un appello alla città perché adotti la Chiesa degli Olandesi. Chi può intervenga"

Negli anni il Comune si era già interessato alla Chiesa degli Olandesi, mettendo a disposizione del tempio nel 2013 circa 80mila euro e, successivamente altri 25mila a supporto della campagna FAI i Luoghi del Cuore. Adesso un nuovo impegno che, tuttavia, servirà soltanto a limitare i danni, come spiega l'assessore alla Cultura, Simone Lenzi. "Siamo riusciti a recuperare una piccola somma ma non si poteva più aspettare - ha detto a LivornoToday -, è necessario un intervento tempestivo per permettere la messa in sicurezza del tetto. La Chiesa degli Olandesi non è un bene del Comune ma non possiamo restare indifferenti di fronte al rischio di crollo di un gioiello che appartiene alla città".

Quindi l'appello ai cittadini per un successivo intervento che completi l'opera: "Adesso mi rivolgo a tutti i livornesi - ha continuato Lenzi -: chi può si metta una mano sulla coscienza e una al portafoglio e intervenga, questo è solo un piccolo passo per dare il via a una ristrutturazione che trasformerebbe la chiesa in un importante centro espositivo e culturale. Questo è il momento per dimostrare quanto siamo disposti a impegnarci per il bene della città".

Visite gratuite dopo la messa in sicurezza ma c'è ancora tanto da fare

Da parte sua la Congregazione, una volta messo in sicurezza il tempio protestante, si impegna a permetterne la visita, a titolo gratuito, nell'ambito di iniziative culturali.  A rappresentare la necessità di un sostegno economico urgente per un intervento strutturale al luogo di culto, costruito nel 1861 per volere della comunità olandese e tedesca, è stata la stessa Congregazione tramite il suo presidente Ennio Weatherford, il quale ha richiesto un aiuto per intervenire sulla seconda capriata al fine di evitare un possibile crollo, problematica emersa durante i lavori per l'abbattimento del controsoffitto..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa degli Olandesi, dal Comune aiuti per interventi urgenti. L'appello di Lenzi: "Chi può dia una mano"

LivornoToday è in caricamento