Harborea, a Villa Mimbelli la mostra mercato di giardinaggio: tutto pronto per la festa più green dell'anno

L'edizione numero nove della Festa delle Piante e dei Giardini d'Oltremare promette tante novità e un fitto cartellone di eventi

Tutto pronto per la nona edizione di Harborea, Festa delle Piante e dei Giardini d'Oltremare, in programma dall'11 al 13 ottobre prossimi nel parco di Villa Mimbelli. La mostra-mercato di giardinaggio, che ormai si inserisce nel circuito di quelle più qualificate d'Italia, riserva grandi novità e curiosità da non perdere. Saranno ben 32 i nuovi espositori che andranno ad arricchire il ventaglio delle varietà botaniche in mostra, e numerosi gli esperti botanici che intratterranno il pubblico nei Caffè Letterari con curiosità sul tema del verde. 

Harborea, la rosa sarà il simbolo della mostra-mercato di giardinaggio

"Harborea - dichiarano le organizzatrici del Garden Club Livorno che da nove anni promuovono insieme al Comune di Livorno l'evento - non è semplicemente una mostra-mercato, ma un'occasione preziosa per immergersi in un mondo botanico ed avere la possibilità di conoscere piante insolite e particolari grazie alla presenza di espositori altamente selezionati". Ad Harborea tutto è strettamente collegato al verde: piante e derivati delle piante, arredi e illuminazione da giardino, degustazioni e oggettistica, fino alla cura e alla cosmesi naturale.
Numerose anche quest'anno le eccellenze del mondo florovivaistico (circa un centinaio) che torneranno a colorare per tre giorni il parco. Non mancheranno le rose, elette a simbolo della manifestazione, piante rare ed esotiche, magnolie, ortensie, arbusti inusuali, erbe ornamentali e aromatiche, piante acquatiche, ciclamini, orchidee e bambù, ma anche alberi da frutto, bulbi di tulipani e iris, hibiscus e buddleje, più conosciute come piante delle farfalle.

Non solo piante ma anche un ricco programma di iniziative

Ogni anno la manifestazione propone un programma di iniziative quanto mai vario che consente di trascorrere un'intera giornata all'interno del parco. Accanto agli espositori tornano i Caffè Letterari con un ricco carnet di esperti botanici. Quest'anno tra i relatori il noto architetto di giardini, Paolo Pejrone e la critica enogastronomica Eleonora Cozzella che parlerà del bambù edule. Tre giornate di incontri scandite da tre indirizzi sui quali conversare: "In nome della Rosa" con la scrittrice Nicoletta Campanella che farà un focus sulle rose Miniatura, "Il Giardino del tempo" e "Le piante dell'Impossibile".
Non mancheranno laboratori per bambini, lezioni di decorazione floreale, percorsi guidati tra gli espositori con il maestro giardiniere Carlo Pagani e musica nell'ottocentesco teatrino collocato al centro della festa.

Un evento totalmente plastic free

In conformità con la naturagreen, quest'anno Harborea sarà interamente Plastic Free: durante la manifestazione le dimostrazioni e degustazioni saranno servite in stoviglie biodegradabili e compostabili oppure lavabili e riutilizzabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante tutta la manifestazione il Museo "G.Fattori" e i Granai di Villa Mimbelli saranno aperti con orario continuato dalle ore 10 alle 19. Presentando alla biglietteria del Museo Fattori il biglietto d'ingresso di Harborea si avrà diritto al biglietto ridotto (4 euro). L'ingresso ai Granai è invece gratuito. Un'occasione per visitare la collezione civica permanente, che conta le grandi tele di Giovanni Fattori e di altri esponenti della corrente dei Macchiaioli (Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini ed altri), di illustri post-macchiaioli nonché divisionisti quali Benvenuto Benvenuti e Plinio Nomellini. Nei Granai si potrà visitare la mostra fotografica "Come l'industria interagisce con il paesaggio e la vita sociale" promossa dalla Fondazione Laviosa e dal Comune di Livorno aperta fino al 20 ottobre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Fi-Pi-Li, livornese muore a 22 anni dopo lo schianto in moto

  • Coronavirus Toscana, impennata di nuovi casi: 61 positivi ma nessun ricovero in più. Il bollettino di domenica 9 agosto

  • Miss Livorno 2020, Elisa Giuffrida si aggiudica la prima tappa: tutte le premiate

  • Effetto Venezia e dintorni 2020, il programma della manifestazione. Salvetti: "Felici di aver investito per la città"

  • Calambrone, ritrovato il ragazzo scomparso nella mattinata di sabato 8 agosto

  • Coronavirus: due nuovi casi a Livorno, altri 9 positivi e un morto in Toscana. Il bollettino di martedì 4 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento