Attualità

Ambiente, 900 alberi saranno piantati tra Ardenza e la Leccia. Viviani: "Tuteliamo il verde urbano"

Il progetto, che verrà attuato nei parchi Bmx, Bikonacki-Muratori e Rio Felciaio, è stato reso possibile grazie a Unicoop Tirreno

Novecento nuovi alberi saranno piantati a Livorno, dall'Ardenza alla Leccia, grazie all'iniziativa di Unicoop Tirreno "Un nuovo socio, un nuovo albero", che rientra in "Mosaico Verde", la campagna nazionale ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente. Il progetto prevede la messa a dimora di specie arboree e arbustive autoctone che potranno integrarsi al meglio con le condizioni climatiche del luogo tra le quali: il leccio, l'orniello, l'acero campestre e la roverella. In particolare, nel parco Bmx (compreso tra via dell'Ardenza, via Tommasi, via Bat-Yam e via degli Scarronzoni) l'area destinata all'intervento è di 2.700 mq e vi saranno piantati circa 450 esemplari tra alberi e arbusti.

pianta-2

Nel parco Bikonacki-Muratori (compreso tra via Bikonacki, via Romagnosi, via Muratori e via Machiavelli) saranno messi a dimora 170 alberi e 55 arbusti, mentre alla Leccia, nel parco del Rio Felciaio saranno posti alberi e arbusti per un totale di 225 piante.

"Al centro della pandemia e in questo nostro Terzo Millennio le città devono trasformarsi da dissipatrici a produttrici di risorse, da inquinanti e pericolose a luoghi salubri e favorevoli alla convivenza - dichiara Silvia Viviani, assessore  all'Urbanistica e Verde Urbano -. La messa dimora degli alberi è un'azione fondamentale per questi obiettivi e anche un segno di fiducia nel futuro. Abbiamo scelto di incrementare la presenza degli alberi in città a partire dai parchi che sono i luoghi pubblici nei quali ci siamo ritrovati dopo il lockdown e dove abbiamo cercato ristoro, svago, la possibilità di fare attività all'aperto". 

"L'ambiente - sottolinea Massimo Favilli, direttore soci e comunicazione Unicoop Tirreno - è uno dei temi su cui la cooperativa è maggiormente impegnata da sempre. Ecco che, in occasione di un evento tanto importante, abbiamo scelto una campagna che è anche un atto di cura per il nostro pianeta". 

"La riqualificazione del verde urbano è la nuova frontiera della lotta ai cambiamenti climatici – le parole di Sandro Scollato, amministratore delegato di AzzeroCO2 -. Siamo convinti che la fruibilità e il mantenimento delle aree verdi possano portare benefici concreti alle comunità locali ed offrire loro occasioni di incontro e di condivisione di idee sulla protezione dell’ambiente in cui vivono". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, 900 alberi saranno piantati tra Ardenza e la Leccia. Viviani: "Tuteliamo il verde urbano"

LivornoToday è in caricamento