Pelle secca: come proteggerla dal freddo

Durante la stagione invernale, bisogna prestare particolare attenzione alla propria skincare quotidiana per evitare arrossamenti e irritazioni

Prendersi cura delle propria pelle è fondamentale, soprattutto con l'arrivo della stagione più fredda. Le basse temperature, infatti, aumentano il rischio di sviluppare fastidiosi rossori e spiacevoli irritazioni. Per prevenire queste problematiche, bisogna prestare particolare attenzione nella propria skincare quotidiana.

I prodotti per la detersione

In inverno, i prodotti detergenti non devono mai seccare la pelle: l'obiettivo della detersione è infatti sì rimuovere le tracce di make-up, impurità e smog, ma senza alterare il film idrolipidico della pelle, già messo a dura prova dal freddo. Bisogna quindi ricorrere a balsami creme detergenti dalle texture oliose, ma anche alla classica coppia latte detergente + tonico.

Pelle sensibile, i cinque errori da evitare nella beauty routine

La lozione viso

Per perfezionare l'idratazione e amplificare l'assorbimento degli ingredienti attivi dei prodotti che si applicano successivamente, è consigliato utilizzare una lozione viso da applicare subito dopo la detersione: un concentrato di idratazione che rivitalizza, illumina e distende i tratti.

Creme idratanti ricche per tollerare il freddo

In inverno la pelle ha bisogno di essere protetta, nutrita ed idratata. Il freddo, infatti, abbassa le difese dell'epidermide, che progressivamente perde lipidi e altre sostanze nutrienti, diventando secca e meno elastica. Con l'arrivo della stagione invernale è quindi necessario nutrire a fondo la pelle, ricorrendo a prodotti diversi: via libera all'utilizzo combinato di siero più crema idratante più scudo protettivo anti-inquinamento. Inoltre, in caso di pelle particolarmente secca, si può optare per creme viso da giorno con texture ricche e corpose. I principi attivi ideali sono il burro di karitè, dall'azione nutritiva, l'acido ialuronico, dalla funzione idratante, e gli estratti vegetali ricchi di acidi grassi omega 3 e 9, dall'alto potere antiossidante. Infine, mai trascurare le zone sensibili del viso come il contorno occhi e le labbra, che si disidratano facilmente dando origine a linee, segni di stanchezza e screpolatura. 

Gli oli viso per un maggior nutrimento

L'olio è un prodotto versatile perfetto per la skincare invernale. Questo può essere infatti usato sia da solo che in aggiunta alla crema da giorno (prova con il whisking!) per rinforzare la sua capacità di nutrire la pelle. I nuovi oli per il viso, inoltre, hanno una consistenza non untuosa in modo da essere assorbiti subito.

Emergenza pelle secca

In caso di pelle particolarmente sensibile e secca, può capitare, soprattutto d'inverno, di sentirla tirare, pizzicare o arrossarsi. Per combattere queste problematiche, possiamo inserire nella beauty case dei prodotti d'emergenza che calmino le sensazioni fastidiose, proteggano i capillari rinforzando il microcircolo e diano idratazione a lunga durata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento