Caso Aamps, Articolo Uno: "Azzerare i vertici dell'azienda"

La reazione di Mdp dopo la denuncia del sindacato Usb per la sospensione "ingiustificata" di due lavoratori: "Clima intimidatorio da quando ci sono i 5 stelle". E Garufo (Pd) rincara: "Reintegrare subito i dipendenti"

Chiudere definitivamente la stagione di prevaricazione nei confronti dei lavoratori e azzerare il gruppo dirigente. È quanto afferma il capolista di Mdp-Articolo Uno Marco Chimenti dopo la denuncia fatta dal sindaco Usb secondo cui due lavoratori del'azienda sarebbero stati ingiustamente sospesi dal servizio e prossimi al licenziamento. "La gestione dell'Aamps, azienda ambientale controllata dal Comune di Livorno - dice Chimenti - è il perfetto esempio di cosa significa nel mondo a 5 Stelle la frase 'essere né di destra né di sinistra'. Significa unire all'incapacità di gestione dell'azienda, alla disorganizzazione massima della raccolta dei rifiuti, anche un reiterato comportamento di prevaricazione verso i propri lavoratori".

Chimenti: "Clima intimidatorio nell'azienda da quando ci sono i 5 stelle"

Chimenti ripercorre la gestione dell'azienda a partire dagli ultimi fatti. "L'ultima mossa dello scellerato gruppo dirigente di nomina grillina (chiedere di Lanzalone...) - dice Chimenti - è stata inviare una inedita e inopportuna lettera solo a quei dipendenti che si sono legittimamente candidati al consiglio comunale, in cui si 'ricorda' la subordinazione del lavoratore e si 'chiede' il silenzio sulla divulgazione di dati aziendali riservati. E poi sospendere due lavoratori, tra cui un esponente sindacale e candidato al consiglio comunale con vaghe accuse fatte da terzi senza alcun minimo riscontro".

Lavoratori sospesi ingiustamente da Aamps: la denuncia di Usb

"Queste ultime 'mosse' - denuncia infine l'esponente di Mdp-Articolo Uno - si vanno ad aggiungere al clima intimidatorio e vessatorio che è calato sull'azienda da quando i 5 Stelle hanno 'preso' la gestione. Per tutti i comportamenti vessatori assunti nei confronti dei lavoratori in questi cinque anni e per la comprovata incapacità di gestione dell'azienda è necessario con l'insediamento della nuova amministrazione azzerare tutto il gruppo dirigente e allontanare nei limiti del consentito chi si è reso protagonista dei comportamenti suddetti. 'Né di destra, né di sinistra', come la storia insegna, significa alla fine stare convintamente a destra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cartello offensivo sulla disabilità, ristorante in Venezia al centro delle polemiche: la condanna del Comune

  • Attentato in Iraq, feriti 5 militari italiani: due sono paracadutisti del Col Moschin di stanza a Livorno

  • Allerta meteo a Livorno per martedì 12 novembre: codice giallo per temporali e vento a 70 km/h

  • Droga, maxi sequestro nel porto di Livorno: scoperti 300 kg di cocaina

  • Cartello offensivo, il cuoco-socio prende le distanze dai titolari: "Mi vergogno, ma non c'entriamo né io né lo staff"

  • Allerta meteo a Livorno per venerdì 15 novembre: previsti temporali e forte vento

Torna su
LivornoToday è in caricamento