rotate-mobile
Cronaca Fabbricotti / Via Caduti del Lavoro

Centro ascolto Lgbtq+ ‘L’Approdo’, il bilancio a due mesi dall’apertura: quante persone si sono presentate finora e perché

Ha la funzione di garantire l’ascolto e la tutela di tutte le persone che hanno subito qualsiasi tipo di discriminazione in ragione del proprio orientamento sessuale e/o della propria identità di genere

A due mesi dall'apertura del centro ascolto L'Approdo, in via Caduti del Lavoro, è tempo di fare i primi bilanci. L'Approdo, infatti, ha la funzione di garantire l'ascolto e la tutela di tutte le persone che hanno subito qualsiasi tipo di discriminazione in ragione del proprio orientamento sessuale o della propria identità di genere. Si tratta, come ormai noto, di una coprogettazione tra Comune e Tavolo Rainbow_Coordinamento LGBTQI, realizzato grazie a un finanziamento di 100mila euro del Comitato Pari Opportunità a valere su un bando dell'Unar (ufficio nazionale contro le discriminazioni razziali, che ne garantirà, per iniziare, il primo anno di attività). Dall'apertura a oggi si sono presentate all'Approdo tredici persone che stanno avendo accesso continuativo alle consulenze e partecipando attivamente al primo gruppo di Auto Mutuo Aiuto (AMA), organizzato per persone Trans*.

Ad incontrare gli utenti sono stati gli psicoterapeuti, gli assistenti sociali e gli esperti in questioni trans e legali. Quasi tutte le persone arrivate all'Approdo sono della provincia di Livorno, tranne due che sono arrivate da un'altra provincia della Toscana in un caso e dalla Liguria in un altro caso. Il range d'età - hanno spiegato dal Comune - è molto ampio, va dai 12 ai 58 anni. I motivi a seguito dei quali queste persone si sono rivolte al centro sono in quanto hanno subito violenza, vivono una condizione di discriminazione, hanno fatto coming out in famiglia, ricercano contesti e ascolto per questioni di identità di genere e per sviluppare empowerment. Nel target di utenti incontrato, è stata riscontrata un'altissima presenza della componente Trans*, che si posiziona circa all'80% del totale.

Dove si trova e quali specialisti è possibile trovare durante gli orari di apertura

Il centro, nei locali al primo piano del Cred del Comune di Livorno, è una struttura spaziosa, dotata di accesso per tutti e tutte, con rampe e ascensore, con un grande giardino e un parcheggio gratuito di fronte. E' aperto 5 giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19. A queste si aggiunge un'apertura mensile di sabato mattina o pomeriggio per eventi organizzati di formazione e/o gruppi di Auto Mutuo Aiuto (Ama). In orario di apertura sono presenti: una segreteria esperta su tematiche LGBTQ+, in grado di offrire primo ascolto oltre che di occuparsi di attività di organizzazione e programmazione appuntamenti; uno o più volontari specializzati sulle stesse tematiche, a disposizione per il primo ascolto, uno o più specialisti del giorno, dalle 17 alle 19, parte dell'equipe multidisciplinare. Linea telefonica di primo ascolto raggiungibile 7 giorni su 7 al numero telefonico 380.5963102: nelle ore diurne dalle 9.30 alle 19con operatore dal lunedì alla domenica nelle ore notturne tramite messaggistica istantanea e canali social, con la possibilità di essere ricontattati per fissare un appuntamento o altro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro ascolto Lgbtq+ ‘L’Approdo’, il bilancio a due mesi dall’apertura: quante persone si sono presentate finora e perché

LivornoToday è in caricamento