Chiccaia, murate porte e finestre delle case popolari

Un'operazione necessaria per evitare nuove occupazioni abusive in vista della demolizione del blocco

"Tutti gli alloggi verranno murati al fine di evitare nuove occupazioni abusive". Non aveva usato troppi giri di parole l'assessore Andrea Raspanti nel descrivere le azioni che si sarebbero susseguite dopo lo sgombero del blocco della Chiccaia avvenuto il 29 gennaio scorso. E così è stato. Nella mattina del 3 febbraio infatti, come spiegato dal sindaco Luca Salvetti, molti appartamenti e numeri civici sono stati murati e, contemporaneamente, sono stati messi in sicurezza gli infissi esterni. Questa operazione dovrebbe fare da apripista alle demolizione del blocco, prevista per l'inizio di maggio

I rifiuti abbandonati alla Chiccaia-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non è tutto. L'amministrazione sta anche provvedendo a rimuovere tonnellate di rifiuti lasciati dai vecchi occupanti. Solo nella giornata di oggi infatti ne sono stati portati via 50 tonnellate. La scorsa settimana inoltre sono stati portati via anche i contenitori per la raccolta differenziata, lasciando quelli per l'indifferenziato solo per eventuali necessità che potrebbero presentarsi nei prossimi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Toscana 2020: candidati, liste, ballottaggio e seggi. La guida completa al voto del 20 e 21 settembre

  • Tragedia ad Antignano, muore investito da un treno: disagi al traffico ferroviario, sospesi i regionali sulla tratta Pisa-Grosseto

  • Scuole Fattori, la protesta dei genitori ferma le lezioni nell'atrio: "Garantire la sicurezza dei nostri figli"

  • Tragedia a Donoratico, bambino muore a 4 anni investito dallo scuolabus

  • Il Natale da Ghiomelli si farà, negozio pronto alla riapertura. Il titolare: "Dopo l'incendio tutta la città ci è stata vicina"

  • Bufera Livorno, tra Navarra e i soci la tensione è già alta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento