Cronaca

Decreto Draghi, coprifuoco confermato alle 22: respinte le richieste di Lega e Regioni

Secondo quanto riportato da fonti ministeriali dall'Adnkronos, il premier, durante il Consiglio dei ministri, non ha voluto cambiare il testo della bozza

Il coprifuoco resterà in vigore dalle 22 alle 5 almeno fino a giugno. È quanto avrebbe stabilito il premier Mario Draghi nel pomeriggio di oggi, mercoledì 21 aprile, durante il Consiglio dei ministri che approverà il nuovo decreto legge in vigore fino al 31 luglio. A darne notizia è stata l'Adnkronos che cita fonti della maggioranza. La decisione del premier scontenta la Lega, che si asterrà sul voto di fiducia, e le Regioni che, in più di un'occasione, avevano chiesto al capo del governo di spostare il coprifuoco almeno alle 23. 

Certificazione verde, cos'è e quando serve

Confermato anche il divieto per i ristoranti di poter servire pranzi e cene all'interno dei propri locali: le attività infatti potranno farlo solamente con tavoli all'esterno: "Una decisione che non condividiamo" sostengono dalla Destra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Draghi, coprifuoco confermato alle 22: respinte le richieste di Lega e Regioni

LivornoToday è in caricamento