Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, stop a jogging e passeggiate: il ministro Spadafora pensa a vietare l'attività fisica all'aria aperta

Il titolare del dicastero per le Politiche giovanile e lo Sport ha annunciato la valutazione di una nuova misura restrittiva: "Dobbiamo restare a casa"

(foto Pxhere)

Stop all'attività fisica all'aria aperta. Questo l'ulteriore provvedimento che il governo sta valutando per contrastare la diffusione del Coronavirus nel nostro Paese, costretto ogni giorno a fare la conta di morti e nuovi contagiati. Malgrado la raccomandazione di evitare gli spostamenti quando non strettamente necessari, sono infatti ancora numerose le persone che, anche nella nostra città, approfittano delle belle giornate di sole per uscire a farsi una corsa, una passeggiata o un giro in bicicletta. Attività che, tuttavia, possono talvolta dar luogo a più o meno grandi assembramenti, estremamente pericolosi per la salute collettiva in questo momento storico.

Coronavirus Toscana, Rossi: "Screening di massa in tutta la regione"

Il ministro dello Sport Spadafora: "Valutiamo il divieto completo di attività fisica all'aperto"

Una situazione che, come annunciato dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al Tg1, potrebbe portare presto ad nuova misura per contrastare il fenomeno: "Credo che nelle prossime ore dovremo prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività fisica all'aperto - ha dichiarato -. L'appello è di restare a casa e, se non sarà ascoltato, dovremo porre un divieto assoluto".

(foto Pxhere, licenza di pubblico dominio)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, stop a jogging e passeggiate: il ministro Spadafora pensa a vietare l'attività fisica all'aria aperta

LivornoToday è in caricamento