Cronaca Campo nell'Elba

Territori sicuri, test rapidi per prevenire il contagio: al via dall'Elba il programma di screening anti Covid-19

A Campo nell'Elba installati gazebo nel parcheggio Pertici, l'assessore regionale alla Salute Bezzini: "Medici e infermieri al lavoro per spezzare la catena dei contagi"

È stata avviata oggi 29 dicembre nel comune di Campo nell'Elba la sperimentazione del progetto "Territori Sicuri", un programma di screening anti-contagio da Covid-19 promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, le Misericordie, le Pubbliche Assistenze Riunite e la Croce Rossa Italiana, oltre ad Ars, alle Asl e alle Società della salute. Il piano anti-contagio, elaborato per i comuni più a rischio e approvato dalla giunta regionale su proposta dell'assessore alla Salute Simone Bezzini, prevede uno screening all'aperto nei gazebo installati nel parcheggio Pertici, che potrà essere usufruito dai residenti delle frazioni di San Piero, in cui si è sviluppato un importante focolaio, e di Sant'Ilario

Coronavirus | Boom di casi all'Isola d'Elba, oltre 90 in quattro giorni: positivo anche il sindaco di Portoferraio

La strategia del comune di Campo nell'Elba si basa su un "early-warning", un'allerta precoce per individuare, attraverso test rapidi antigenici, i positivi e spegnere sul nascere eventuali focolai. Molti medici, pediatri e infermieri hanno già dato la loro disponibilità per eseguire i test e adempiere tutte le procedure stabilite dalla legge per la gestione delle persone che dovessero risultare positive al Covid.

Territori sicuri, Bezzini: "Obiettivo spezzare le catene del contagio"

"Siamo operativi su tutti i fronti della lotta al Covid - spiega Bezzini -, con Campo nell'Elba il progetto Territori Sicuri entra nella dimensione fattuale: l'obiettivo è aumentare la nostra capacità di testing per spezzare le catene del contagio. Un lavoro che ora può contare sulla certezza del successivo tracciamento". Il programma "Territori sicuri" va dunque a potenziare il sistema elbano di tutela della salute unendosi al progetto "Scuole Sicure", due misure che cercano di mettere in sicurezza a livello sanitario una delle zone toscane maggiormente colpite dal Covd-19 e prevenire un'ulteriore diffusione del virus sull'Isola d'Elba.

"Ringrazio il sindaco Davide Montauti e l'amministrazione comunale, il volontariato, l'Anci, gli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, gli enti, le istituzioni e tutti i soggetti coinvolti per la collaborazione e la disponibilità - conclude Bezzini -. Con queste modalità operative metteremo in campo questo strumento laddove necessario".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Territori sicuri, test rapidi per prevenire il contagio: al via dall'Elba il programma di screening anti Covid-19

LivornoToday è in caricamento