Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, l'Asl cerca alberghi sanitari per pazienti positivi al Covid-19

L'avviso pubblico dell'azienda sanitaria: si invitano le strutture idonee (minimo otto camere disponibili) a manifestare il proprio interesse entro l'11 novembre

Il progressivo incremento dei casi di positività al Covid-19 sta mettendo sotto pressione l'intero sistema sanitario nazionale e, parimenti, quello regionale. Sebbene la direttrice generale dell'Asl Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani, abbia recentemente affermato come gli ospedali della nostra regione siano in grado di aumentare, qualora si rendesse necessario, posti letto e terapie intensive per pazienti Covid, è la stessa azienda sanitaria a rendere pubblico l'avviso in cui si invitano le strutture alberghiere a manifestare entro il prossimo 11 novembre la disponibilità a trasformarsi in "alberghi sanitari" per accogliere soggetti positivi al Covid-19.

Alberghi sanitari, i requisiti per ospitare pazienti positivi e la convenzione con l'Asl

"L'Ausl Toscana nord ovest - si legge nella nota dell'azienda sanitaria - ha necessità di attivare sui territori delle province di Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno alberghi sanitari che potranno mettere a disposizione, sin dal mese di novembre e comunque il prima possibile, la totalità delle proprie camere (minimo otto). Le camere devono essere individuali e con bagno personale". 

"Le camere saranno destinate a pazienti Covid provenienti dagli ospedali in dimissione protetta, cioè clinicamente guariti ma ancora potenzialmente contagiosi - si legge ancora -, oppure a positivi asintomatici o paucisintomatici per i quali non è appropriato il ricovero in ospedale e che non dispongono di una casa adeguata ad ospitarli in sicurezza. Negli alberghi sanitari possono anche essere ospitati contatti stretti di casi positivi qualora non sia possibile garantirne l'isolamento adeguato a casa". 

Coronavirus, Casani (direttore generale Asl): "Provvedimenti straordinari a causa dell'esponenziale aumento di casi"

"Con le strutture alberghiere selezionate - spiegano infine dall'azienda sanitaria- l'Ausl stipulerà una convenzione, della durata di 60 giorni (rinnovabile), che regolerà obblighi e doveri delle parti. Resteranno in carico all'Ausl, fra le altre, le attività di assistenza sanitaria agli utenti, le sanificazioni, la fornitura e il ricambio di biancheria e kit di cortesia, la fornitura dei pasti, mentre alle strutture sarà richiesto, fra gli altri compiti, quello di garantire un servizio di reception 24 ore su 24, 7 giorni su 7, al fine di garantire il passaggio del personale sanitario, di eventuali fornitori e per impedire l'accesso ai soggetti non autorizzati".  

Per ogni altro ulteriore dettaglio o informazione si invitano i soggetti interessati a prendere visione dell'avviso pubblico pubblicato sul sito www.uslnordovest.toscana.it, nella sezione "Bandi e concorsi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Asl cerca alberghi sanitari per pazienti positivi al Covid-19

LivornoToday è in caricamento