Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus Toscana, zero contagi dal 30 maggio: le previsioni dell'Osservatorio sulla Salute

Basilicata e Umbria fuori dal tunnel già il 21 aprile, la Lombardia dovrà aspettare il 28 giugno: "Le stime basate sull'andamento dei nuovi casi, ma se si allentano le misure di sicurezza potrebbero non essere più veritiere"

foto ANSA

Dovremo aspettare almeno fino al 30 maggio per non registrare nessun nuovo caso di Coronavirus in Toscana. Questo l'esito delle proiezioni effettuate dall'Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane sull'andamento dell'epidemia di Covid-19, il quale, basandosi sui dati forniti quotidianamente dalla Protezione civile dal 24 febbraio al 17 aprile, ha provato ad ipotizzare la fine dell'emergenza nei vari territori del nostro Paese. Secondo lo studio, le prime regioni ad uscire definitivamente dal tunnel sarebbero Basilicata ed Umbria, che potrebbero registrare un azzeramento dei casi già a partire dal 21 aprile. La Lombardia, regione maggiormente colpita dal contagio, dovrebbe invece aspettare fino al 28 giugno, un giorno in più delle Marche.

previsioni zero contagi-2

Lo studio: criteri e margini di errore

I modelli statistici stimati per ogni regione, sottolinea l'Osservatorio, coordinato dal professor Walter Ricciardi, direttore dell'Osservatorio e ordinario di Igiene all'università Cattolica, e dal dottor Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell'Osservatorio, "sono di tipo regressivo, di natura non lineare e quindi non sono di tipo epidemiologico, pertanto non fondati sull'ammontare della popolazione esposta, di quella suscettibile e sul coefficiente di contagiosità R0, ma approssimano l'andamento dei nuovi casi osservati nel tempo". Inoltre le proiezioni non tengono conto dei provvedimenti di lockdown introdotti dai vari Dpcm: di conseguenza, un eventuale allentamento delle misure restrittive con una riapertura delle attività e della circolazione di persone già da oggi renderebbe le proiezioni non più verosimili.

Infine, concludono gli autori dello studio, la precisione delle proiezioni è legata alla corretta rilevazione dei nuovi contagi. Questi possono essere infatti sottostimati a causa dei contagiati asintomatici e del numero di tamponi effettuati.

(foto ANSA in apertura)

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Toscana, zero contagi dal 30 maggio: le previsioni dell'Osservatorio sulla Salute

LivornoToday è in caricamento