Ditta di riparazione e manutenzione oggetti metallici non dichiara guadagni per 216mila euro

La scoperta della guardia di finanza. Il titolare, un 70enne livornese, avrebbe inoltre evaso un'Iva per 47mila euro

La guardia di finanza di Livorno ha sorpreso il titolare di una micro-impresa di riparazione a manutenzione di oggetti metallici, un livornese di 70 anni, che, dal 2014 al 2018, avrebbe occultato al fisco 216mila euro di incassi ed evaso un'Iva di 47mila euro. Al termine di un'indagine eseguita dalle fiamme gialle è emerso infatti che l'azienda non avrebbe mai ottemperato agli obblighi dichiarativi ai fini della tassazione, né versato imposte. Secondo quanto emerso, l'uomo si recava nelle varie sedi delle ditte che richiedevano il suo intervento e a conclusione della riparazione, emetteva regolare fattura nei confronti delle ignare imprese destinatarie. Poi però non versava all'erario né l'Iva, né acconti Irpef, le cui dichiarazioni pure venivano sistematicamente omesse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento