menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente in porto, sindacati e politica chiedono più sicurezza sul lavoro: "Non aspettiamo un altro morto"

Dopo la tragedia sfiorata al Varco Valessini, le sigle sindacali e le forze di sinistra alzano la voce: "Tutelare i lavoratori prima del profitto"

"Basta incidenti sul lavoro, soprattutto in porto. Non si aspetti un altro morto per intervenire sulla sicurezza". È questo, in sostanza, il grido di allarme lanciato da alcune sigle sindacali e dalle forze politiche di sinistra dopo l'ultimo infortunio a un lavoratore al Varco Valessini, lunedì scorso 25 gennaio. Un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori, senza considerare le difficoltà nelle operazioni di soccorso, e che ha rilanciato il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro. Ad alzare la voce sono l'Unione Sindacale di Base (Usb), la Cgil e i partiti della sinistra, dal PCI a Sinistra italiana fino a Potere al Popolo. Interventi che pubblichiamo integralmente nelle pagine successive.

Incidente sul lavoro in via delle Cateratte, operaio 45enne gravemente ferito a una mano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festival di Sanremo, Ibrahimovic in ritardo alla terza serata: "Bloccato in autostrada, accompagnato da un motociclista diretto a Livorno". Video

Attualità

Ultimo concerto, il grido disperato dei Live Club sul palco del Festival di Sanremo: "Senza di noi le città sono più brutte e vuote"

social

Festa della donna: origine, storia e significato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento