menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto d'archivio

foto d'archivio

Viale Italia, madre e figli piccoli investiti da una moto sulle strisce: intera famiglia in ospedale

La donna stava attraversando all'altezza dell'ippodromo con il bimbo di 4 anni nel passeggino e la bambina di 6 per mano. Sotto shock la mamma, traumi e ferite per i piccoli trasportati in pronto soccorso dalla Misericordia di Livorno e da un mezzo della Svs

Sono finiti in ospedale, la madre in stato di shock e i figli piccoli con ferite e traumi, dopo essere stati investiti sulle strisce pedonali del viale Italia. Quelle maledette di fronte all'ippodromo, per intendersi, all'altezza degli scogli dell'Accademia, già teatro di numerosi incidenti e dove, domenica 19 luglio intorno alle 17.30, un'intera famiglia fiorentina è stata travolta da una moto. Di ritorno da una giornata di mare, la mamma stava attraversando con il bimbo di 4 anni nel passeggino e la bambina di 6 per mano, quando ha visto il mezzo a due ruote di grossa cilindrata venirle contro un istante prima di ritrovarsi a terra con i bambini. Nella caduta, è stata la figlia più grande ad avere la peggio, con diversi traumi riportati in tutto il corpo, mentre il fratellino più piccolo si è ferito al volto e alle gambe.

Immediata la chiamata dei presenti al 118 che ha inviato sul posto un'ambulanza della Svs e una della Misericordia di Livorno con il medico a bordo. Dopo le cure sul posto, l'intera famiglia è stata quindi accompagnata in ospedale, dove preventivamente, considerata la tenera età dei bambini, era stata allertata la shock room. Sul posto anche la polizia municipale per effettuare i rilievi, raccogliere le testimonianze dei presenti e ricostruire con esattezza la dinamica dell'investimento. 

Che quel punto di viale Italia fosse pericoloso, lo avevano certificato i molti investimenti, tra cui uno mortale, rilevati tanto prima quanto dopo il lockdown imposto dall'emergenza sanitaria. E, per ridurre i rischi, l'amministrazione comunale aveva deciso di posizionare un autovelox mobile, nei giorni di sabato e domenica, come deterrente ai guidatori irrispettosi dei limiti di velocità. Un provvedimento che, tuttavia, non sembra bastare ad eliminare il problema.

(foto d'archivio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento