rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Istituto Buontalenti a rischio trasferimento, protestano studenti e genitori: "Tutte le scuole hanno pari diritti"

La petizione dei ragazzi e la lettera delle famiglie indirizzata a dirigenti scolastici, Regione, Provincia e sindaco: "Fortemente preoccupati, abbiamo scelto i Geometri anche per la sicurezza"

Pochi, pochissimi in confronto ai coetanei del vicino liceo scientifico Cecioni. Ma agguerriti e decisi a difendere la loro scuola. Sono gli studenti dell'Istituto tecnico statale Buontalenti di Livorno che, di fronte al rischio di un possibile trasferimento di sede all'Ipsia Orlando, hanno dato vita a una petizione su change.org per rimanere nelle loro aule di via Zola, apparentemente già promesse, a partire dall'anno scolastico 2021-22, proprio agli alunni del Cecioni, in esubero rispetto al numero di classi del plesso di via Galilei.

Un trasferimento che gli studenti, sostenuti dalle famiglie, reputano ingiusto, perché "non garantisce il diritto di studiare a pari opportunità rispetto ad altre scuole. Questo - spiegano gli studenti - perché le attività curriculari e progettuali di indirizzo non potrebbero più usufruire di aule e laboratori altamente specializzati come quelli attualmente in uso, per i quali verrebbe anche a mancare l'utilizzo delle pertinenze esterne all'Istituto; infatti i presenti laboratori (Modellismo, Costruzioni, Topografia ) sono posizionati in spazi che permettono l'uso di aree esterne per i rilievi topografici e per attività di simulazione cantiere'.

"È impensabile che queste attività si possano realizzare in qualsiasi altra sede che non abbia le appena citate caratteristiche dell'attuale Istituto Buontalenti - concludono gli studenti -. Ricordiamo inoltre che l'attuale edificio Buontalenti è l'unico istituto superiore nel livornese costruito secondo criteri perfettamente in linea con le norme di sicurezza antisismiche. Non dobbiamo rinunciare e lasciarci rovinare dagli interessi egoistici di altre scuole che si ritengono più importanti; tutte le scuole devono avere stessa dignità. Per noi studenti del plesso Buontalenti è importante mantenere l'attuale sede, istituto dai grandi valori che permette a noi studenti di sentirci parte di un'unica grande famiglia".

Buontalenti, i genitori degli studenti: "Preoccupati e indignati"

Alla preoccupazione dei ragazzi, fa eco quella delle famiglie. Genitori che, in una lettera indirizzata a dirigenti scolastici, Regione, Provincia e sindaco, esprimono tutto la loro indignazione. "Siamo un gruppo di genitori di ragazzi/e frequentanti l'Istituto Buontalenti di Livorno e ci è giunta voce della possibilità di spostare la sede dell'istituto stesso presso l'Ipsia Orlando dall'anno scolastico 2021-2022 - scrivono -. Facciamo presente che i nostri figli e le nostre figlie sono tutti certificati in base alla Legge 104/92 e che la scelta dell'istituto di Istruzione Superiore al quale iscriverli, oltre ad una valutazione di contenuti, è motivata in modo particolare dalla struttura in sé e per sé, dal livello di sicurezza che la stessa può garantire, dagli spazi a disposizione sia al chiuso che all'aperto".

"La decisione unilaterale di trasferire l'utenza di un intero Istituto presso un'altra struttura - concludono - che non ha le stesse caratteristiche e che non può quindi garantire gli alti livelli di accoglienza che troviamo, invece, nella sede del Buontalenti, ci trova, oltre che fortemente preoccupati, anche notevolmente indignati per la scarsa collaborazione che, come sempre, si dà alle esigenze ed ai diritti dei più fragili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituto Buontalenti a rischio trasferimento, protestano studenti e genitori: "Tutte le scuole hanno pari diritti"

LivornoToday è in caricamento