Mascagni Festival, palcoscenico alla Terrazza e anteprima in Fortezza Nuova: tra i protagonisti anche Luca Zingaretti. Il programma

Livorno rende omaggio a uno dei suoi figli più illustri. L'assessore Simone Lenzi: "Una politica culturale per far rinascere la città"

L'idea di tributare un importante omaggio al grande artista livornese Pietro Mascagni era già nell'aria fin dalla campagna elettorale e più volte il sindaco Luca Salvetti e l'assessore alla cultura Simone Lenzi avevano rimarcato la volontà di dare vita a un festival intitolato a un figlio illustre di Livorno. E nell'anno in cui si celebra il 130esimo anniversario di quel capolavoro che è Cavalleria Rusticana,  il "Festival internazionale Pietro Mascagni" diventa realtà e andrà in scena dal 9 al 19 settembre alla Terrazza Mascagni, con un'anteprima in Fortezza Nuova il 2 agosto, giorno in cui il musicista è morto nel 1945. In scena nomi illustri tra cui spicca l'attore Luca Zingaretti che sarà protagonista della serata di Gala dell'11 settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mascagni Festival, Salvetti: "Sarà qualcosa di indimenticabile"

A spiegare la volontà dell'amministrazione di voler mettere in scena il festival, nonostante le difficoltà legate al Coronavirus, è il primo cittadino Luca Salvetti: "Visto il momento difficile, avremmo potuto rimandare tutto all'anno prossimo ma la città ha bisogno di ripartire e ritrovare la sua identità. Siamo stati quindi tutti d'accordo nel ricominciare da dove ci eravamo lasciati dopo la mostra di Modigliani". Le normative anticovid vietano assembramenti, ma la location scelta per questo "anno zero", la spettacolare Terrazza Mascagni, garantisce la possibilità di far mantenere le distanze anche in presenza di un pubblico numeroso. "Quello che succederà sarà qualcosa di indimenticabile - continua Salvetti -, questo festival è un passaggio indispensabile per raccontare la nostra voglia di ripartire. Livorno non avrà monumenti di caratura internazionale, ma ha delle storie, importanti e belle, che vogliamo raccontare: questa è la chiave per dare finalmente un'identità anche turistica alla nostra città".

Marco Voleri: "Un festival coraggioso come Pietro Mascagni"

Marco Voleri-3

"È un festival che nasce con lo stesso coraggio e la caperbietà che sentiamo pulsare quando ascoltiamo Mascagni, artista profondamente coraggioso e moderno - le parole di Marco Voleri (foto Roberto Macera), direttore artistico e musicale della manifestazione nel giorno della presentazione del festival -. Ed è questo spirito, che appartiene alla nostra città, che dobbiamo riuscire a trasmettere. Sono particolarmente felice per la caratura artistica della rassegna ed in particolare del Galà lirico in programma l'11 settembre.  La partecipazione di un attore del calibro di Luca Zingaretti ci permetterà di creare un fil rouge tra poetica musicale e attoriale".

Simone Lenzi: "Giusto puntare su una politica culturale e sulle eccellenze cittadine"

goldoni-2

Puntare su una politica culturale e sulle eccellenze cittadine per creare quel 'brand' Livorno che sia in grado di portare anche un ritorno economico in una città che ha bisogno, adesso più che mai, di rimettersi in piedi e camminare con le sue gambe. Ne è convinto anche l'assessore alla Cultura, Simone Lenzi, che con questo festival vuole riannodare quel filo spezzato dall'emergenza covid all'indomani della mostra di Modigliani. "Non è più tempo di turismo mordi e fuggi, di turisti che reggono la torre di Pisa con le mani. A Livorno - sostiene Lenzi - abbiamo la straordinaria occasione di ripartire al pari di altre città più blasonate che questa crisi ha messo in ginocchio, e possiamo farlo raccontando delle storie che vanno vissute. Chi decide di partire ha bisogno di un'atmosfera in cui calarsi e Livorno ha la fortuna di avere ancora un genius loci che altre città hanno perso. Potevamo fermarci, è vero, ma Livorno di tempo ne ha già perso fin troppo".

Beatrice Venezi: "La cultura è la nostra identità, sarà un onore poter essere qui"

-®MarcoBorrelli_12072018_09114-2

Sarà il Maestro Beatrice Venezi (foto Marco Borrelli), già passata sul podio del Goldoni con l'Orchestra Regionale Toscana e l'orchestra del Maggio Musicale, a tenere a battesimo la manifestazione dirigendo il concerto dell'11 settembre. "È un onore per me essere qui oggi ed è un piacere sentir parlare di una politica culturale da un'amministrazione locale. Troppo spesso la politica ignora il fatto che noi italiani siamo seduti su una miniera d'oro".

Festival internazionale Pietro Mascagni, il programma completo

15 Orchestra della Toscana -®Marco Borrelli (300dpi)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • Domenica 2 agosto, alle 21.15 - Fortezza Nuova
    Commemorazione 75° Anniversario dalla Morte di Pietro Mascagni "Con Occhi dove un'anima sognava".
    Concerto lirico con Maria Billeri (soprano); Francesca Maionchi (soprano); Rossana Rinaldi (mezzosoprano);
    Samuele Simoncini (tenore); Sergio Bologna (baritono); Laura Pasqualetti (pianoforte); Andrea Gambuzza e Ilaria Di Luca (voce recitante). Introduce Fulvio Venturi. 
     
  • Mercoledì 9 settembre, alle 21.15 - Terrazza Mascagni
    Concerto in ricordo delle vittime dell'alluvione. Andrea Bricchi, Marco Fornaciari Missa brevis da Requiem in re magg. per coro, orchestra d'archi, organo. Pietro Mascagni, Messa di Gloria in fa maggiore per soli, coro e orchestra. Con Samuele Simoncini (tenore);  Paolo Pecchioli (basso); Marco Fornaciari (violino solista). Orchestra e coro "A tre anni dall'alluvione", Mario Menicagli direttore. In collaborazione con Accademia degli Avvalorati/Associazione Modigliani. 
     
  • Giovedì 10 settembre, alle 21.15 - Terrazza Mascagni
    "Mascagni" Monologo teatrale con Michele Crestacci;  Massimo Signorini (fisarmonica). Regia di Alessandro Brucioni. Coproduzione mo-wan teatro con Festival Mascagni. 
     
  • Venerdì 11 settembre, ore 21.15 - Terrazza Mascagni
    Mascagni Gala, concerto lirico sinfonico. Con Amarilli Nizza (soprano); Angelo Villari (tenore ); Sonia Ganassi (mezzosoprano); Luca Zingaretti (voce recitante). Testo di Michele Santeramo, Orchestra della Toscana (foto Marco Borrelli), direttore Beatrice Venezi. 
     
  • Sabato 19 settembre, alle 19 - Terrazza Mascagni
    Banda Musicale dell'Arma dei Carabinieri, direttore colonnello Massimo Martinelli. 

Mascagni Festival alla Terrazza e in Fortezza Nuova: dove comprare i biglietti

  • Domenica 2 agosto, ore 21.15 - Fortezza Nuova : 7 euro (posto unico non numerato); 
  • Mercoledì 9 settembre, ore 21.15 - Terrazza Mascagni : ingresso gratuito (con contromarche); 
  • Giovedì 10 settembre, ore 21.15 - Terrazza Mascagni :  7 euro (posto unico numerato); 
  • Venerdì 11 settembre, ore 21.15 - Terrazza Mascagni : 50 euro (I settore), 25 euro (II sett.), 12 euro (III sett.) posti numerati; 
  • Sabato 19 settembre, ore 19 - Terrazza Mascagni : ingresso gratuito (con contromarche). 

Prevendita biglietti al botteghino del Teatro Goldoni (tel. 0586 204290), sempre con orario 10-13 e 15-17, nei giorni: 14, 16, 21, 23, 28 e 30 luglio; 1, 3, 8 e 10 settembre. Oltre che al botteghino, i biglietti potranno essere acquistati nei punti TicketOne oppure on line collegandosi a www.goldoniteatro.it www.ticketone.it. Per il momento sarà in vendita solo lo spettacolo inaugurale del 2 agosto, al più presto tutti i restanti. Per gli spettacoli di settembre la prevendita continuerà nei punti vendita e online anche ad agosto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi rissa in via del Pelaghi, calci e pugni fuori da un locale con lanci di bottiglie e bidoni della spazzatura

  • Coronavirus: un contagio a Livorno, altri 8 nuovi positivi in Toscana. Il bollettino di domenica 2 agosto

  • Previsioni meteo, in arrivo vento, pioggia e temporali: lunedì 3 agosto codice giallo in Toscana

  • Varco Galvani, si gettano in mare dalla nave: recuperate quattro persone

  • Coronavirus: zero contagi a Livorno, 6 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 1 agosto

  • Coronavirus: due nuovi casi a Livorno, altri 9 positivi e un morto in Toscana. Il bollettino di martedì 4 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento