rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Morte Serena Mazzoni, via a una raccolta fondi per sostenere la ricerca sul cancro

La famiglia della 37enne scomparsa nei giorni scorsi devolverà quanto ricevuto all'università degli studi di Brescia, dipartimento di specialità medico-chirurgiche. Ecco l'Iban per sostenere l'iniziativa e contribuire

Una raccolta fondi per sostenere la ricerca sul cancro. È l'iniziativa promossa dalla famiglia di Serena Mazzoni, la giovane madre di 37 anni scomparsa nei giorni scorsi a seguito di una grave malattia. L'appello è stato diffuso nella giornata di ieri, mercoledì 5 ottobre, dalla sorella Giulia, a poche ore dalla morte di Serena e dai funerali alla chiesa dei Cappuccini ai quali hanno voluto partecipare moltissime persone, per abbracciare e sostenere la famiglia in un momento così drammatico.

"La raccolta fondi - si legge nel messaggio pubblicato dalla sorella Giulia - sarà devoluta all’Università degli Studi di Brescia, dipartimento di specialità medico-chirurgiche, scienze radiologiche e sanità pubblica, per volontà di Serena. Serena, la famiglia, i parenti e gli amici sarebbero onorati di riuscire, attraverso questa raccolta fondi a sostenere la ricerca sul tumore surrenale raro che purtroppo colpisce una persona su un milione a livello mondiale". Un ringraziamento speciale la famiglia ha voluto rivolgerlo al professor Alfredo Berruti, primario oncologo degli spedali civili 1 di Brescia, dove Serena era in cura, e al professor Nicola Latronico, direttore del dipartimento di specialità medico-chirurgiche.

Per contribuire alla raccolta fondi è possibile effettuare un bonifico intestato a Giulia Mazzoni entro il prossimo 13 novembre, specificando nella causale: offerta benefica per la ricerca sul tumore surrenale. Questo il codice Iban: IT85P0503413903000000002346. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Serena Mazzoni, via a una raccolta fondi per sostenere la ricerca sul cancro

LivornoToday è in caricamento