Cattura illegale di un pesce spada, maxi multa al comandante di un peschereccio

Operazione della guardia costiera. L'uomo, inoltre, non ha comunicato in numerose occasioni gli ingressi e le uscite dal porto

Il comandante di un peschereccio iscritto nel circondario di Livorno è stato multato di 4.666 euro dalla guardia costiera impegnata nel monitoraggio delle acque marittime di giurisdizione della direzione marittima della Toscana. L'uomo, secondo quanto scoperto, durante una bordata di pesca, ha utilizzato una rete da posta a tremaglio per catturare un pesce spada in violazione alla normativa europea. Inoltre, sempre durante gli accertamenti, è stato scoperto come l'imbarcazione, pur avendo l'obbligo di comunicare l'uscita e l'ingresso dal porto, non abbia ottemperato a questa disposizione in numerose occasioni. Al comandante, oltre all'elevata sanzione, sono stati applicati 6 punti al titolo professionale e alla licenza di pesca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento