rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Bastia / Via Giordano Bruno

Via Giordano Bruno, nascondono merce rubata in una cantina occupata abusivamente: indaga la Municipale

Gli agenti hanno trovato monopattini, videocamere e un metal detector e scoperto sette allacci non autorizzati alla corrente elettrica

Durante la liberazione di un alloggio occupato abusivamente in via Giordano Bruno, la polizia municipale è venuta a conoscenza che anche una delle cantine condominiali risultava essere stata forzata da ignoti che vi avevano ricavato un alloggio di fortuna. Al suo interno gli agenti si sono trovati di fronte ad un consistente deposito di refurtiva: monopattini elettrici, macchine fotografiche, cineprese, metal detector, biciclette.

Immaginando che le ipotesi di reato non si esaurissero nel bottino appena rinvenuto e sospettando manomissioni nel funzionamento dei contatori dell'energia elettrica, è stata attivato l'Enel per le opportune verifiche. Una squadra è giunta immediatamente sul posto riscontrando in totale sette allacci abusivi. La Municipale ha quindi potuto concludere l'intervento con una nuova ipotesi di reato per furto di energia elettrica a carico di quattro persone e una ulteriore denuncia per occupazione abusiva. Al momento sono in corso le indagini per l'identificazione degli autori dei reati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Giordano Bruno, nascondono merce rubata in una cantina occupata abusivamente: indaga la Municipale

LivornoToday è in caricamento