menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Befana, la vera storia secondo la tradizione

La ricorrenza, secondo una leggenda, è strettamente connessa con il viaggio dei Re Magi verso Betlemme

Il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, si festeggia la Befana, rappresentata tradizionalmente come una signora anziana con il naso lungo e il mento aguzzo che viaggia di notte sospesa nel cielo a bordo della sua inseparabile scopa. Una festa particolarmente amata dai bambini, che, in questo giorno, ricevono in dono proprio dalla Befana una calza ricca di caramelle, cioccolatini, dolci e regali. Ma da dove trae origine questa ricorrenza? Andiamo a scoprirlo.

Befana, le origini della ricorrenza

La storia della Befana, secondo la tradizione cristiana, è strettamente connessa a quella dei Re Magi. Si narra infatti che Baldassare, Gasparre e Melchiorre, durante il loro lungo viaggio per raggiungere Gesù Bambino a Betlemme, si fermarono a chiedere informazioni ad un'anziana signora per ricevere indicazioni sulla strada da seguire. I Re Magi, una volte avute le indicazioni, invitarono la donna ad unirsi a loro, ma lei rifiutò. Quando i tre se ne andarono, però, l'anziana si pentì della scelta: preparò quindi un sacco pieno di dolci e si mise alla loro ricerca, senza fortuna. La signora, allora, iniziò a bussare ad ogni porta che incontrava sulla sua strada, regalando dolcetti ad ogni bambino nella speranza che, uno di loro, fosse Gesù Bambino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bonus cultura: come attivarlo per fare acquisti su Amazon

social

Riciclare le uova di Pasqua: tre ricette facili e veloci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento