Befana, la vera storia secondo la tradizione

La ricorrenza, secondo una leggenda, è strettamente connessa con il viaggio dei Re Magi verso Betlemme

Il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, si festeggia la Befana, rappresentata tradizionalmente come una signora anziana con il naso lungo e il mento aguzzo che viaggia di notte sospesa nel cielo a bordo della sua inseparabile scopa. Una festa particolarmente amata dai bambini, che, in questo giorno, ricevono in dono proprio dalla Befana una calza ricca di caramelle, cioccolatini, dolci e regali. Ma da dove trae origine questa ricorrenza? Andiamo a scoprirlo.

Befana, le origini della ricorrenza

La storia della Befana, secondo la tradizione cristiana, è strettamente connessa a quella dei Re Magi. Si narra infatti che Baldassare, Gasparre e Melchiorre, durante il loro lungo viaggio per raggiungere Gesù Bambino a Betlemme, si fermarono a chiedere informazioni ad un'anziana signora per ricevere indicazioni sulla strada da seguire. I Re Magi, una volte avute le indicazioni, invitarono la donna ad unirsi a loro, ma lei rifiutò. Quando i tre se ne andarono, però, l'anziana si pentì della scelta: preparò quindi un sacco pieno di dolci e si mise alla loro ricerca, senza fortuna. La signora, allora, iniziò a bussare ad ogni porta che incontrava sulla sua strada, regalando dolcetti ad ogni bambino nella speranza che, uno di loro, fosse Gesù Bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

  • Nuovo Dpcm | Divieto di asporto per bar dopo le 18, musei riaperti e spunta la zona bianca: l'annuncio di Speranza

Torna su
LivornoToday è in caricamento