rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Calcio

Serie D, Pro Livorno Sorgenti contro la corazzata San Donato Tavarnelle: ancora difesa a 3 per i biancoverdi

Attesa al "Picchi" l'attuale capolista del girone E, Stringara recupera Solimano, Falleni e Bertelli. Appuntamento a domani, domenica 28 novembre, calcio d'inizio alle 14.30

Gara proibitiva per la Pro Livorno Sorgenti nell'undicesima giornata di Serie D girone E: domani, domenica 28 novembre (calcio d'inizio alle 14.30), al "Picchi" arriva un San Donato Tavarnelle lanciatissimo in testa alla classifica, protagonista assoluto con 7 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta nelle 10 gare disputate. In casa biancoverde è l'ora della riscossa, prima di tutto a livello mentale: la squadra viene da 4 sconfitte consecutive (le ultime due, peraltro, con ben 5 e 4 reti al passivo) e l'avvento di Stringara alla guida tecnica non è bastato, nonostante un buon primo tempo, ad evitare il crollo nella ripresa dell'ultima uscita in casa del Montespaccato.

I numeri, al momento, sono impietosi per la PLS: terzultimo posto in classifica, attacco meno prolifico del girone (6 reti segnate) e seconda difesa più battuta (21 gol subiti). Il San Donato Tavarnelle, invece, vanta di gran lunga il miglior attacco (30 gol all'attivo, ben 10 in più di Follonica Gavorrano e Arezzo, secondi in questa graduatoria), ma non è impeccabile in fase difensiva, come dimostrano i 15 gol subiti. Ai biancoverdi l'arduo compito di fermare la corazzata fiorentina, con una prestazione di spessore sotto tutti i punti di vista, magari sfruttando a proprio favore gli spazi da essa lasciati.

Stringara ripartirà molto probabilmente dalla difesa a 3, già schierata domenica scorsa, e per la sfida di domani può sorridere grazie ai recuperi di Solimano, Falleni e Bertelli. Ancora indisponibili Videtta e Carani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Pro Livorno Sorgenti contro la corazzata San Donato Tavarnelle: ancora difesa a 3 per i biancoverdi

LivornoToday è in caricamento