Puntura di zanzara, come combattere il prurito

Con l'arrivo della stagione più calda fanno ritorno questi fastidiosi insetti. Vediamo alcuni rimedi per alleviare i sintomi nel caso in cui si venga punti

Con l'arrivo della stagione più calda, puntuali come ogni anno, fanno il proprio ritorno le zanzare. Le loro punture possono risultare estremamente fastidiose, causando un prurito intenso e continuativo. Esistono però alcuni rimedi capaci di dare un po' di sollievo.

Rimedi naturali contro le punture di zanzara

Per alleviare il prurito e il bruciore che si manifestano in seguito alle punture delle zanzare, è utile applicare sulla zona un gel all'aloe vera puro o un unguento all'iperico, entrambi dotati di proprietà lenitive associate ad un'azione antinfiammatoria e cicatrizzante. Un altro rimedio naturale efficace è costituito dall'oleolito di calendula, una preparazione farmaceutica con proprietà emollienti, lenitive, antinfiammatorie e cicatrizzanti.

Zanzare, perché pungono proprio te? Ce lo spiega la scienza

Consigli utili

  • Installate una zanzariera su ogni finestra;
  • usate il ventilatore per ottenere una diluzione dell'anidride carbonica, una sostanza chimica fortemente attrattiva per questi insetti;
  • evitate i ristagni d'acqua, in particolare quelli sotto i vasi. Per evitare che le zanzare nidifichino nel vostro balcone, potete provare la tecnica della monetina di rame: inseritene una in ogni sottovaso per rendere inospitale l'acqua dove di solito vengono deposte le uova.

Zanzare, 3 rimedi naturali per tenerle lontano

È possibile tenere lontane le zanzare utilizzando tre rimedi naturali:

  • Diffondere nell'aria profumo di caffé: i chicchi e, ancora meglio, la polvere macinata del caffè hanno un effetto repellente davvero efficace contro questi insetti. Basterà bruciare un po' di caffè in polvere oppure conservare alcuni fondi di caffè in un contenitore aperto per circa una settimana e, successivamente, spargerli in corrispondenza delle porzioni di terreno o di acqua stagnante che si presume siano infestate. Le sostanze contenute nel caffè riescono inoltre ad eliminare le larve non ancora sviluppate.
  • Oli essenziali e piante aromatiche: essendo sensibili agli odori, basteranno poche gocce di olio essenziale per un efficacissimo effetto repellente. Gli oli più sgraditi alle zanzare sono lavanda, olio di neem, citronella, geranio, tea tree oil e limone.
  • Box per pipistrelli: il predatore numero uno delle zanzare è proprio lui, il pipistrello. Se non temete questo animaletto volante, potete accoglierli in una bat box da installare in giardino o sul balcone, così che vi difendano da ronzii e punture. Bisognerà appendere la bat box ad almeno 4 metri da terra, facendo attenzione a posizionarla in zone che siano poco illuminate di notte. Se la sola idea vi fa inorridire, ricordate che anche lucertole e gechi sono degli eccellenti insetticidi naturali. 

Le migliori zanzariere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus Toscana, dal 18 ottobre i tamponi si possono prenotare online: ecco come fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento