Cronaca

Bastia, la Virtus Buonconvento si aggiudica la gestione. Ma per la riapertura della piscina bisognerà attendere

Le strutture alla società senese fino al marzo del 2022, per adesso ripartirà solo la palestra. Il presidente Gianluca Valeri: "L'auspicio è che i lavori alla vasca si concludano entro la fine dell'anno"

La piscina della Bastia

Il complesso polivalente della Bastia, che comprende la palestra e la piscina, ha da ieri, lunedì 13 settembre, un nuovo gestore: la Virtus Buonconvento. Ovvero la società che ormai da qualche mese si occupa anche delle strutture Camalich-Neri. L'atto che certifica la futura ripartenza con la realtà senese degli impianti che si trovano nei quartieri nord della città è la determina a firma del dirigente del settore Massimiliano Bendinelli, che mette nero su bianco la conclusione della gara per la gestione del complesso pubblicata a inizio luglio dal Comune di Livorno. Tre le società che avevano presentato le offerte progettuali ed economiche, ed è stata la Virtus ad avere la meglio su Italica ssd e Olimpic Nuoto Napoli. 

Bastia, lesioni e infiltrazioni sul fondo della vasca. Valeri: "L'obiettivo è veder concludere i lavori entro la fine dell'anno"

Il complesso è stato così affidato alla società senese fino al marzo del 2022, a fronte di un canone mensile di 20.750 euro oltre Iva (12.450 euro per la piscina e 8.300 euro per la palestra). Al momento però la consegna della struttura avverrà in maniera limitata, visto che devono essere necessariamente completati dei lavori alla vasca. Motivo per il quale per adesso sarà operativa solo la palestra, in attesa degli interventi di rifunzionalizzazione alla piscina. "Ci auguriamo - ha spiegato il presidente della Virtus Buonconvento, Gianluca Valeri - che entro la fine dell'anno si concludano anche questi lavori. La piscina della Bastia è una struttura importante, e lì si svolgevano anche tante manifestazioni di nuoto a livello regionale". Nella fattispecie l'intervento in questione, da circa 50mila euro, riguarda le riparazioni di una lesione formatasi sul fondo della vasca e della pavimentazione di scorrimento del ponte mobile, più l'eliminazione delle infiltrazioni d'acqua sopra le gradinate della zona piscina e campo polivalente. 

Piscina Neri pronta a partire, nei giorni successivi sarà la volta della Camalich

"Nel frattempo - ha aggiunto Valeri - abbiamo stretto un accordo di collaborazione con l'ente di promozione sportiva Uisp, inserito nell'offerta tecnica. Con una consegna complessiva dell'impianto - ha evidenziato - avremmo goduto di una maggiore semplificazione nelle programmazioni dell'attività". La gestione si concluderà a marzo 2022, salvo proroghe per arrivare ad una scadenza analoga alla gestione della Camalich-Neri. "Intanto - ha spiegato Valeri - a settembre siamo rientrati alla Camalich-Neri e siamo quasi pronti per partire con la Neri stessa, forse già dalla prossima settimana. Nei giorni successivi sarà pronta anche la Camalich, che ha avuto bisogno di un'attenzione più specifica con il ricambio totale dell'acqua". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastia, la Virtus Buonconvento si aggiudica la gestione. Ma per la riapertura della piscina bisognerà attendere

LivornoToday è in caricamento