menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Amedeo, ancora spazzatura davanti al negozio di tatuaggi. Aamps: "Troveremo soluzioni alternative"

"Rifiuti ovunque, un calvario lavorare così", denuncia Rosario Denny Ietro del Mala Sangre. L'azienda dei rifiuti: "Effettuato un sopralluogo, ripareremo nuovamente i cassonetti danneggiati da atti vandalici"

"La situazione sta peggiorando, prima avevo solamente i rifiuti ingombranti qua davanti, adesso trovo spazzatura di ogni tipo. Non ce la faccio più". È arrabbiato e sconsolato Rosario Denny Ietro, titolare del Mala Sangre Tattoo Shop di Corso Amedeo. Malgrado la segnalazione di due settimane fa, nella quale Ietro denunciava la sporcizia ed il degrado davanti alla vetrina del suo negozio, nulla sembra essere cambiato: i cassonetti, dopo un primo intervento di Aamps che li aveva momentaneamente ripuliti e riparati, sono di nuovo rotti e stracolmi, con rifiuti di ogni genere che invadono ormai anche il marciapiede. "Qualche giorno fa ci hanno buttato anche la lettiera sporca di un gatto e ho dovuto spazzare personalmente per ripulire: considerato anche che pago regolarmente la Tari, non mi sembra granché giusto", sottolinea Ietro. Sulla questione è intervenuta nuovamente Aamps che ha assicurato che è al lavoro per trovare la migliore soluzione a questa situazione. 

Cassonetti rotti e spazzatura, il nuovo sfogo del titolare di Mala Sangre Tattoo Shop

"La sporcizia che si è creata - racconta Denny a LivornoToday - attira gabbiani e piccioni, tanto che non sono neanche più libero di aprire la porta se non voglio ritrovarmi le piume all'interno del negozio. Lavorare così sta diventando un calvario. Nei giorni scorsi sono stato contattato dal sindaco, il quale mi ha detto che si sarebbe subito mosso. Ad oggi, però, sono stati sostituiti solamente alcuni cassonetti di diversi numeri civici antecedenti al mio. I bidoni dell'indifferenziata, del vetro, dell'organico e del cartone sono nuovamente stati aperti, soltanto quello della plastica è rimasto intatto. Ho più volte sollecitato l'Aamps affinché mandasse un preposto ambientale a fare un sopralluogo. Alla fine - conclude -, io non chiedo tanto: mi basterebbe che i cassonetti venissero spostati di tre metri".

cassonetti Corso Amedeo 5-2

Aamps: "Ripareremo nuovamente i cassonetti, in corso valutazioni per soluzioni alternative"

"In seguito alle segnalazioni ricevute - fanno sapere da Aamps -, abbiamo effettuato gli opportuni sopralluoghi e sono attualmente in corso delle valutazioni per trovare soluzioni alternative. La situazione è tuttavia complessa, ci sono questioni tecnico-operative di cui tenere conto trattandosi di una zona centrale densamente abitata con un'alta quantità di conferimenti. Noi provvederemo a riparare nuovamente i cassonetti che già erano stati sistemati la scorsa settimana. Purtroppo dobbiamo fare i conti con ripetuti atti di vandalismo, con ignoti che forzano il sistema di accesso con tessera magnetica. Segnaleremo tali scempi alla polizia municipale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ctt Nord, "Pensiero di Natale", premiate 120 classi livornesi. Foto

Giardino

Piante d'appartamento antimuffa: come eliminare l'umidità in casa

Attualità

Polizia, il nuovo questore si presenta alla città: "Comprensione e umanità, il territorio non si controlla militarizzandolo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento